/ Politica

Politica | 03 luglio 2019, 20:33

Imperia: la delibera 'Viva Parasio' passa in consiglio, in arrivo incentivi per nuove attività. Le auto potranno accedere dalle 19 all'una (Video)

La pratica è identica a quella già approvata in giunta, con l’eccezione di un emendamento presentato dal consigliere di ‘Obiettivo Imperia’ Andrea Landolfi, su proposta di Maria Nella Ponte (M5S) e approvato all’unanimità che prevede incentivi anche per artisti che decideranno di stabilire sul rione portorino il proprio atelier

Imperia: la delibera 'Viva Parasio' passa in consiglio, in arrivo incentivi per nuove attività. Le auto potranno accedere dalle 19 all'una (Video)

La delibera ‘Viva Parasio’ è stata approvata dal consiglio comunale. Dopo circa tre ore di discussione la pratica proposta dall’amministrazione, che prevede incentivi per le nuove attività, oltre alla parte viabilistica contestata dalla minoranza, è stata votata con i voti favorevoli di tutta la maggioranza, oltre che dei consiglieri di ‘Progetto Imperia’ Alessandro Savioli e MoVimento 5 Stelle Maria Nella Ponte. Si sono astenuti i consiglieri Monica Gatti (Lega), Luca Lanteri (Progetto Imperia), Gianfranco Gaggero e Antonello Ranise (Forza Imperia) e Davide La Monica (Vince Imperia).

Via libera dunque alle auto al Parasio che potranno accedervi la sera dalle 19 all’una di notte. Il varco si aggiunge ai due già esistenti in altre due fasce orarie, al mattino e al pomeriggio. La discussione, dicevamo, è stata lunga ma dai toni pacati, anche se non sono mancati momenti di tensione, in particolare tra l’Assessore alla Viabilità Antonio Gagliano e il consigliere di ‘Forza Imperia’ Gianfranco Gaggero.

La pratica è identica a quella già approvata in giunta, con l’eccezione di un emendamento presentato dal consigliere di ‘Obiettivo Imperia’ Andrea Landolfi, su proposta di Maria Nella Ponte (M5S) e approvato all’unanimità che prevede incentivi anche per artisti che decideranno di stabilire sul rione portorino il proprio atelier.

Nel dettaglio, come ha spiegato il vice Sindaco Giuseppe Fossati, la delibera prevede incentivi di 10mila euro per le nuove attività artigianali, di 8mila euro per attività commerciali e 3500 euro per attività artistiche che saranno erogate per il 70% subito e per il 30% dopo tre anni.

Gli altri incentivi sono:
- Ulteriore contributo annuale per i primi cinque anni pari alle somme dovute per il pagamento di TARI, TOSAP e Imposta di Pubblicità, così di fatto azzerate. Contributo pari all'importo IMU per coloro che affittano i locali delle nuove attività a un prezzo inferiore al valore medio di mercato.
- Riduzione dell'IMU al minimo di legge per i locali ospitanti le nuove attività.
- Ampliamento delle fasce di accesso libero alla ZTL dalle 19:00 all'1:00 di notte, possibilità di sosta regolamentata alla sommità del Parasio, insieme all'ampliamento delle aree riservate ai soli residenti.
- Deroghe sui requisiti sanitari da parte delle nuove attività ed esenzione del rimborso delle spese istruttorie.
- Individuazione di un piccolo chiosco in piazza Parasio, idea questa già suggerita dal gruppo di opposizione 'Imperia al Centro'.

Coloro che beneficeranno dei contributi non potranno trasferire o cedere a qualsiasi titolo l'azienda per tre anni, pena la revoca e la restituzione all'Ente Comunale dell'intera somma dovuta per i tributi esentati. Inoltre, le attività non dovranno installare apparecchiature per il gioco d'azzardo. Una delibera a cui hanno lavorato gli assessori al Commercio Gianmarco Oneglio, alle Finanze Fabrizia Giribaldi e alla Viabilità Antonio Gagliano, che la minoranza ha giudicato positivamente per quanto riguarda la parte economica, ma, soprattutto i consiglieri Guido Abbo (Imperia al Centro), Fabrizio Risso e Enrica Chiarini (Pd) e Roberto Saluzzo (Imperia di Tutti Imperia per Tutti), l’hanno giudicata negativamente per quanto riguarda la parte viabilistica, in particolare per i nuovi parcheggi previsti in piazza Parasio e per la possibilità per gli automobilisti di accedere nelle ore serali. Sulla pratica è intervenuto il Sindaco Claudio Scajola, il quale ha detto di aver ascoltato varie associazioni in funzione della formazione della delibera. “Siamo giunti alla conclusione che nessuno ha diritto di pensare che la sua proposta sia la migliore. Spetta a chi governa decidere cosa fare”, ha detto Scajola, che ha bollato come ‘rionali’ le posizioni della minoranza sull’accesso delle auto.

L’opposizione ha replicato che semmai si tratta di una battaglia culturale. Sulla parte relativa agli incentivi, i consiglieri Fabrizio Risso e Monica Gatti hanno sottolineato come a causa di scelte fatte in passato, siano pochi i magazzini oggi a destinazione commerciale, in quanto già trasformati in abitazioni."Avranno la possibilità di riconvertirli in attività commerciali", ha replicato il vice Sindaco Fossati. Il Consiglio ha approvato la pratica bocciando altri due emendamenti di Imperia al Centro e Pd che riguardavano la parte viabilistica, oltre che quella relativa alla promozione delle attività culturali.

Il video prodotto dall'Amministrazione per il rilancio del Parasio:

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium