/ Politica

Politica | 30 aprile 2019, 08:50

Coldiretti Liguria: ieri un incontro in regione con l'Assessore Mai per un’ulteriore accelerazione sul Psr

“Nel corso dell’incontro si è fatto il punto, inoltre, sui danni causati dalle calamità che hanno colpito la nostra regione dal 2017 ad oggi, in quanto è estremamente necessario recuperare le risorse economiche per dare risposte alle imprese colpite. In particolare, in merito alla siccità 2017, l’assessorato ha evidenziato una possibile accelerata dettata dal recupero di nuove risorse”.

Coldiretti Liguria: ieri un incontro in regione con l'Assessore Mai per un’ulteriore accelerazione sul Psr

Al centro dell’incontro le necessità di accelerare in maniera più determinata l’iter che permetterebbe di erogare le risorse attese, in alcuni casi, dal 2015: a seguito delle oggettive difficoltà riscontrate e ripetutamente segnalate, l’Assessore regionale all’Agricoltura Mai, coadiuvato dalla struttura, ha prospettato una progettualità che prevede l’inserimento, già dalle prossime settimane, di figure operative di supporto destinate per l’appunto alle istruttorie del PSR.

“Nel corso dell’incontro si è fatto il punto, inoltre, sui danni causati dalle calamità che hanno colpito la nostra regione dal 2017 ad oggi, in quanto è estremamente necessario recuperare le risorse economiche per dare risposte alle imprese colpite. In particolare, in merito alla siccità 2017, l’assessorato ha evidenziato una possibile accelerata dettata dal recupero di nuove risorse”.

È quanto afferma Coldiretti Liguria a seguito del Tavolo di lavoro tenutosi ieri, convocato da Regione Liguria, per fare il punto della situazione sulle problematiche riscontrate e le possibili soluzioni da intraprendere. A proposito dei danni da calamità al tavolo di lavoro, Coldiretti Liguria ha evidenziato anche la necessità di prevedere delle misure straordinarie a favore delle imprese colpite dalla violenta grandinata dello scorso venerdì in Val Polcevera e che non ha risparmiato nessuna coltivazione a pieno campo.

“E’ stato un importante momento di confronto sulla situazione: – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – un primo passo che risponde anche alle nostre sollecitazioni presentate in questi ultimi mesi, in particolar modo sul tema del PSR. È emersa la necessità di ulteriori sforzi che l’Amministrazione deve compiere per cercare di raggiungere un’accelerazione tale che permetta alle aziende di ricevere quanto stanno aspettando oramai da anni. Per quanto riguarda il PSR i decreti di pagamento emessi in quest’ultimo mese, non soddisfano ancora  la mole di richieste pervenute: troppi sono gli intoppi tecnici che stanno rallentando le istruttorie. Non possiamo, però, non prendere atto che nell’incontro di oggi l’Assessore Mai, e i vertici della struttura Fontana e Jannone con i loro collaboratori, riconoscendo questa necessità, hanno presentato un piano di implementazione delle risorse professionali da dedicare alle varie attività d’istruttoria. Come Coldiretti Liguria chiediamo alla Regione il maggior impegno possibile al fine di scongiurare che si ripresenti la situazione dell’anno scorso, relativa al rischio di disimpegno automatico, che causerebbe la restituzione all’Unione Europea di una parte, anche sostanziale, delle risorse destinate alle imprese agricole.

I finanziamenti stanziati nel PSR – concludono Boeri e Rivarossa - non hanno solo una valenza economica per le imprese, ma sono strategiche e fondamentali per una ripresa economica anche delle aziende che operano in altri settori dell’indotto, per poter generale quell’economia a volano fondamentale per tutto il tessuto economico della nostra regione”.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium