Politica - 01 aprile 2019, 13:31

San Lorenzo al Mare presenta la sua ciclabile. Quasi un chilometro per unire il Comune a Imperia (foto e video)

Circa 800 metri dal costo di 680 mila euro, finanziati in gran parte, 524 mila euro, dalla Regione Liguria attraverso il fondo strategico. La rimanente parte sarà finanziata dal Comune per 156 mila euro e dalla società immobiliare ‘Marina di San Lorenzo’

San Lorenzo al Mare presenta la sua ciclabile. Quasi un chilometro per unire il Comune a Imperia (foto e video)

In attesa della ciclabile di Imperia, San Lorenzo al Mare presenta il suo progetto, firmato dall’architetto Sergio Raimondo, di pista ciclopedonale che collegherà il capoluogo con il piccolo comune, che in tema di ciclabili ha fatto da capofila da anni. Da qui infatti partono i 24 km di ciclabile fino a Ospedaletti, tappa di inaugurazione del Giro d’Italia 2015.



Ora la pista verrà realizzata verso levante, ovviamente sul vecchio sedime ferroviario, grazie a un accordo con le Ferrovie. Circa 800 metri (tra gli allegati il powerpoint con la presentazione ndr) partendo dalla vecchia stazione, dal costo di 680 mila euro, finanziati in gran parte, 524 mila euro, dalla Regione Liguria attraverso il fondo strategico. La rimanente parte sarà finanziata dal Comune per 156 mila euro e dalla società immobiliare ‘Marina di San Lorenzo’ dell’imprenditrice Beatrice Cozzi Parodi, presente questa mattina alla presentazione alla stampa del progetto i cui lavori, secondo il cronoprogramma imposto dal fondo strategico, partiranno già nel 2019 e dovrebbero terminare nel 2021.

E’ un progetto strategico per tutta la provincia in funzione turistica – spiega a Imperia News il Sindaco di San Lorenzo Paolo Tornatore perché andrà in futuro, spero presto, a collegare le due città principali della provincia come Sanremo e Imperia. È un progetto che avrà una notevole influenza anche sull’aspetto economico, perché andrà a riqualificare molte aree adesso dismesse, e soprattutto lo vedo come un interesse strategico anche per l’entroterra. Immaginate un enorme ‘pettine’ della provincia, con le traversali che vanno nell’entroterra, perché secondo me, la pista ciclabile non va vissuta solo nei paesi della costa, ma deve essere un bene che interessi e venga sviluppata e collegata soprattutto con i paesi dell’entroterra”.

Alla fine dell’estate – aggiunge il primo cittadino – inizieranno i lavori. Il primo lotto riguarda la marina di San Lorenzo, per via di un accordo di anni fa con Area24. Il nostro è un lotto piccolo, nemmeno di un chilometro, ma è importante collegarlo al lotto di Imperia, per non trovarci con un ‘buco’, che magari avremmo avuto problemi a realizzare dopo”.

Non vi nascondo una certa emozione – ha aggiunto l’Assessore Regionale all’Urbanistica Marco Scajola perché, per tante volte si è parlato del tratto San Lorenzo-Imperia della ciclopedonale, che avrebbe quantomeno iniziato a completare una parte importante, perché la pista arriva in questa località e però ovviamente veniva fermata, perché mancavano i finanziamenti, mancavano i progetti, e quindi bisognava ‘camminare’. Insieme al Comune di San Lorenzo al Mare, che ringrazio perché ha dato una grande spinta su questo progetto, ci siamo messi al lavoro, e con il fondo strategico andiamo a finanziare praticamente il 90% dei costi di questo intervento che dovrà essere fatto in tempi anche rapidi, perché il fondo strategico di Regione Liguria, che voglio ripetere, sono fondi esclusivamente regionali, un fondo che impegna i comuni e le realtà finanziate, a spendere entro una scadenza ben precisa, quindi i lavori cominceranno presto, nei prossimi mesi, nel 2019 e termineranno nel 2021. Quindi, un’opera che non solo viene finanziata, ma su cui si danno tempi certi dell’inizio, ma anche della conclusione dei lavori. Dopodiché, ovviamente si arriverà quindi al confine con Imperia dove aspettiamo che finalmente partano i lavori finanziati con il famoso bando periferie, un bando che anche nella mia veste di Assessore Regionale, insieme alla precedente amministrazione del Comune di Imperia avevamo seguito. Siamo riusciti a far finanziare il Comune per una cifra importante, di poco meno di 20 milioni. Ora con quei fondi il Comune potrà, nel momento in cui il governo darà seguito agli atti amministrativi che servono, darà quei fondi che serviranno per arrivare fino a Diano Marina”.

Sulla ciclabile nella città degli aranci, Scajola svela: “Con Diano, ne parleremo nei prossimi giorni, finanziamo, sempre con il fondo strategico, un tratto di pista ciclabile e quindi in pochi mesi se tutte le cose vanno come giustamente devono andar, la provincia di Imperia sarà per più dell’80% coperta dalla pista ciclabile, perché non dimentichiamo che nella parte più verso la Francia, Ventimiglia, Camporosso e Vallecrosia, dove anche in questo caso siamo intervenuti con il fondo strategico, avremo un importante tratto di pista ciclabile. È un grandissimo risultato. Questa provincia è in Liguria, ma non solo, la più coperta da pista ciclabile. Sapete bene che con il collega Giampedrone stiamo seguendo il finanziamento della ‘Tirrenica’ che vedrà un’unica pista ciclabile da Ventimiglia fino a Roma. Quindi un progetto sicuramente ambito dove noi com Liguria siamo avanti rispetto alle altre regioni, quindi una grande soddisfazione. Concludo dicendo che con il fondo strategico la provincia di Imperia avrà circa 10 milioni di euro nei prossimi mesi. Sono cifre che questo territorio, tutte così insieme, non ha mai visto, quindi un’ulteriore soddisfazione dell’amministrazione Toti che dimostra con questi atti veramente concreti, di dare una mano importante per la provincia di Imperia”.

Files:
 Power Point Presentazione SL (6.7 MB)

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU