/ Politica

Politica | 14 maggio 2018, 16:38

Elezioni comunali: Imperia di Tutti Imperia per Tutti presenta la sua lista. Diciotto donne e quattordici uomini. Natta "La minoranza è la quota azzurra"

Al suo interno i consiglieri uscenti Roberto Saluzzo e Riccardo Ghigliazza e l’Assessore alla Cultura Nicola Podestà

Elezioni comunali: Imperia di Tutti Imperia per Tutti presenta la sua lista. Diciotto donne e quattordici uomini. Natta "La minoranza è la quota azzurra"

Imperia di Tutti Imperia per Tutti si presenta con lo slogan “guarda avanti”, e lo fa con una lista a maggioranza femminile, dove le quote di minoranza non sono quelle rosa, ma quelle azzurre, con un rapporto 18-14 a favore delle donne.

Questa mattina alla società operaia di via Carducci, la lista a sostegno di Guido Abbo, candidato Sindaco della coalizione di centrosinistra è stata presentata alla stampa. Al suo interno i consiglieri uscenti Roberto Saluzzo e Riccardo Ghigliazza e l’Assessore alla Cultura Nicola Podestà. Candidati anche altri che nel 2013 avevano condiviso il percorso dei socialisti, come Roberto Braganti e Antonio Pellitteri, oltre al segretario cittadino del PSI Pier Paolo Ramoino. Tra le new entry Antonella Viale, giornalista e traduttrice, la consigliera di parità in Provincia Laura Amoretti, che sarà capolista, l’insegnante del Vieusseux Paola Consiglio, e giovani come Alessandro Feola, da poco diciottenne, Esmira Berisha, classe ‘98 Samantha Sottile, classe ’96 e Daniele Abdishahi, nato nel 1995.


E’ una lista completa – ha detto il presidente della Provincia Fabio Natta – che tende al femminile, nello spirito di quello che è uno dei sentire del nostro movimento che è nato sei anni fa, e si ripropone per la seconda volta alle elezioni amministrative imperiesi. L’unica lista civica che è sopravvissuta in questi anni, proprio perché è un gruppo coeso di persone che lavorano insieme e sono anche diventate amiche e hanno saputo allargarsi alla città, e quindi implementare questo gruppo. Fare squadra è una delle ricette fondamentali del nostro movimento. Credo che il lavoro che è stato fatto in questi anni sia un lavoro importante. Penso alle tematiche sui diritti civili, penso alla pedonalizzazione di via Cascione, la cultura, a tante cose che sono state fatte e bene. I progetti ci sono e sono importanti e tendono a una maggior partecipazione della cittadinanza: il passaggio dal bilancio sociale, che è uno dei frutti del nostro lavoro in questi cinque anni, al bilancio partecipativo, la rete delle associazioni e un sistema integrato museale. Un ruolo di Imperia in cui i cittadini partecipino all’attività amministrativa e facciano squadra. Un ruolo di Imperia che assuma una direzione a livello provinciale di coordinamento del territorio in virtù di una storia che ha questa città, prima che politica, culturale”.
Natta, spende parole di elogio per Abbo. Secondo il presidente della Provincia, i 24 milioni di euro dal bando delle periferie per la realizzazione della pista ciclabile non sarebbero mai arrivati senza l’intervento dell’attuale vice Sindaco.

E’ una persona che ha dimostrato grandi capacità amministrative e professionali e una capacità di relazionarsi con gli altri e fare squadra che non è cosa da poco. Noi crediamo che per Imperia in questo momento sia importante fare squadra, guardare avanti, come dice lo slogan del nostro movimento, consapevoli che stiamo parlando di una città piccola, che però ha la sua dignità, che deve ricavarsi un suo ruolo e valorizzare tutte le piccole componenti che ha al suo interno. Imperia non è una cosa sola, è fatta di tanti quartieri, e tante cose anche da un punto di vista economico, e questa cose devono essere tutte considerate insieme facendo sinergia. Il nostro gruppo ha dimostrato di saperla fare, e siamo convinti con Guido Abbo Sindaco, di poterla fare insieme a tutta la città”.

In questi cinque anni ho fatto un percorso umano straordinario. – ha detto Abbo – Sono entrato come amministratore e sono uscito come politico. Politico non soltanto per saper fare i conti, che è il mio mestiere, non soltanto per capire come quei numeri influenzano la città, ma anche interagire con le persone. Una cosa che dico sempre, e l’ho sempre detta da commercialista e la posso applicare alla cosa pubblica, io dico che per me, quando guardo i bilanci vedo dietro le persone che lavorano. Su questo credo fermamente, che il denaro non sia ricchezza. Il denaro è una misura, la ricchezza è il lavoro, è la produzione di valore, il valore che noi andiamo a costruire quando produciamo qualcosa”.   
Nel programma spiccano anche la gestione diretta di villa Grock, la messa a norma del teatro Cavour, la promozione di Imperia come città dello sport, il rafforzamento della volontà popolare attraverso l'adozione di referendum sui temi caldi della città, il recupero delle aree dismesse. Un punto a parte è dedicato alle pari opportunià, con proposte che prevedono un servizio di baby sitter a domicilio per le mamme che lavorane e il cofinanziamento alle scuole materne private e a case di cura per l'assistenza di disabili e malati di alzheimer.

I CANDIDATI
Laura Amoretti, 49 anni, dip. provinciale e consigliere di parità provinciale e regionale;
Daniele Abdishahi, 22 anni, lavoratore dipendente;
Marco Ascheri, 45 anni, avvocato, già Sindaco di Dolcedo;
Esmira Berisha, 19 anni, studentessa;
Roberto Braganti, 28 anni, mediatore culturale;
Paola Consiglio, 52 anni, insegnante;
Lorena De Nardi, 34 anni, maestra di musica;
Elio Donzella, 63 anni, pubblicitario;
Oltiana Dulluku, 30 anni, patrocinatore legale;
Valeria Erbecca, 51 anni, impiegata;
Elisabetta Esposito, 27 anni, medico;
Salvatore Falletta, 60 anni, imprenditore;
Sabrina Fasano, 50 anni, commessa;
Alessandro Feola, 18 anni, studente;
Riccardo Gigliazza, 34 anni, consigliere comunale uscente;
Valentina “Titti” Guasco, 53 anni, commessa;
Alessia Lanteri, 26 anni, commessa;
Vincenza Giovanna Lumbardu, 61 anni, pensionata;
Claudio Luppi, 41 anni, impiegato;
Giulia Maccario, 26 anni, ostetrica;
Federica Natta, 40 anni, insegnante;
Antonio Pellitteri, 37 anni, educatore;
Nicola Podestà, 71 anni, assessore uscente;
Pier Paolo Ramoino, 64 anni, pensionato;
Vincenzo Rivoli, 36 anni, insegnante;
Giorgia Ruscello, 48 anni, infermiera;
Roberto Saluzzo, 48 anni, architetto, consigliere comunale uscente;
Antonietta Semeria, 81 anni, pensionata;
Samantha “Sam” Sottile, 21 anni, studentessa;
Antonella Viale, 61 anni, traduttrice;
Vincenzo Zumbo, 38 anni, insegnante;
Manuela Zunino, 48 anni, commessa.

Vivi la politica di Imperia in prima fila: ricevi le notizie di politica in tempo reale sul tuo telefono, segui il dibattito d’apertura della campagna elettorale lunedì 21 maggio alle ore 21 in diretta solo su Imperianews.it , segui le dirette facebook con i candidati. Informati QUI.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium