/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2017, 07:05

111 ragazzi delle classi seconde della Scuola Media “Biancheri” di Ventimiglia in escursione ieri al Santuario dei cetacei Pelagos (Foto e Video)

Il progetto, in collaborazione con la FAI (Fondo Ambiente Italiano) della provincia di Imperia, ha coinvolto lo scorso anno i ragazzi delle 5 classi di prima media, quelli della 4C ESABAC del Liceo Aprosio di Ventimiglia (in veste appunto di Apprendisti Ciceroni) allo scopo di sensibilizzare gli alunni alla salvaguardia dell’ambiente marino, anche attraverso l’avvistamento dei cetacei.

111 ragazzi delle classi seconde della  Scuola Media “Biancheri” di Ventimiglia  in escursione ieri al Santuario dei cetacei Pelagos (Foto e Video)

L’Istituto Comprensivo “Biancheri” ha avviato l’anno scorso il progetto “Apprendisti Ciceroni”, in occasione della “Settimana del Benessere”, una settimana in cui i ragazzi non fanno lezioni tradizionali ma hanno la possibilità di imparare in modo più coinvolgente, anche effettuando varie uscite di conoscenza sul territorio.

Il progetto, in collaborazione con la FAI (Fondo Ambiente Italiano) della provincia di Imperia, ha coinvolto lo scorso anno i ragazzi delle 5 classi di prima media, quelli della  4C ESABAC del Liceo Aprosio di Ventimiglia (in veste appunto di Apprendisti Ciceroni) allo scopo di sensibilizzare gli alunni alla salvaguardia dell’ambiente marino, anche attraverso l’avvistamento dei cetacei.

La giornata è iniziata con l’intervento a scuola della professoressa Deanna Mangatia, responsabile dei rapporti con la scuole, coadiuvata dalla dottoressa Laura Fiore, sull’importanza della tutela del mare Mediterraneo e delle nostre coste, ed è proseguita con una lezione a cura della dottoressa Federica Gelsomino, biologa marina, che ha illustrato ai ragazzi attraverso foto e video la vita dei cetacei e di altre specie che vivono nel Santuario Pelagos. Il santuario è un “luogo del cuore” da proteggere, votato da 1555 persone nell’8 censimento organizzato dal FAI nel 2016 e risultato al primo posto come numero di segnalazioni nella provincia di Imperia.

In seguito, in tarda mattinata, si  è effettuata l’escursione con la Costa Balenae con partenza dal Porto di Bordighera; una giornata particolarmente favorevole dal mare piatto ha permesso l’avvistamento di numerose stenelle striate, tartarughe della specie “Caretta Caretta”, tonni e persino una manta che hanno entusiasmato tutti i ragazzi a bordo, che non si sono lasciati sfuggire l’occasione di catturare l’emozione unica di fotografarli e filmarli con i loro cellulari.

L’Istituto Biancheri, in particolare la referente del progetto prof. Maria Grazia Varapodio, ringrazia la Dirigente scolastica dottoressa Antonella Costanza, il vice preside Teodoro Panetta e tutti i colleghi che hanno permesso la realizzazione del Progetto. Un ringraziamento particolare al FAI nella persona delle due dottoresse Fiore e Mangatia,  alla presidente di Costa Balenae Barbara Nani e alla biologa Gelsomino.

E.C.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium