/ Cronaca

Cronaca | 23 giugno 2015, 09:51

Ventimiglia: continua il lavoro di assistenza ai migranti in stazione, ieri sopralluogo del Questore Zazzaro

La vita prosegue tranquillamente dopo lo spostamento nel sito approntato di fronte al Dopolavoro ferroviario. Al confine rimane un centinaio di profughi.

Ventimiglia: continua il lavoro di assistenza ai migranti in stazione, ieri sopralluogo del Questore Zazzaro

Già ieri avevamo accennato il ritorno alla ‘normalità’ o quasi per la stazione ferroviaria di Ventimiglia che, dopo i trasferimenti degli ultimi migranti nel luogo di ricovero di fronte al Dopolavoro Ferroviario, è tornata ad essere luogo di arrivi e partenze e non di ‘bivacco’.

Rimane il corridoio attiguo all’atrio, visto che il sito reperito nella zona ad Est dello scalo non basta per tutti, ma il lavoro di aiuto ai migranti si svolge senza problemi. E’ stata allestita la cucina da campo e ieri sera c’è anche stato il sopralluogo del Questore Pasquale Zazzaro, accompagnati dai dirigenti Ruggiero e Moroni. I moduli con gli impianti sanitari funzionano a pieno regime e c’è anche chi allieta i bambini con giochi.

Intanto è confermato che molti profughi hanno scelto nuove strade per tentare di raggiungere il Nord Europa ed anche al confine di Ponte San Ludovico, la presenza si è un po’ assottigliata. Pure l’interesse mediatico è leggermente calato, con qualche troupe in meno, ma i presenti sono sempre quasi 100 con tante tende che, la sera alle 21 si aprono per consentire la cena a chi è stato tutto il giorno a digiuno, per il rispetto del Ramadan.

Insomma una situazione di ‘stallo’ comunque gestita in modo ottimale dall’Amministrazione comunale, insieme alle associazioni locali ed alle Pubbliche Assistenze. C’è attesa ovviamente per il consiglio comunale di domani sera, che è stato convocato con un unico argomento all’ordine del giorno, ovvero la questione migranti. Ma c’è ovviamente anche attesa per le decisioni che potranno essere prese a livello internazionale, per sbloccare definitivamente la situazione.

(Le foto sono di Tonino Bonomo)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium