/ Eventi

Eventi | 19 novembre 2014, 07:41

Diano Marina: da sabato al 7 gennaio esposizione dedicata allo scultore uruguagio Pablo Atchugarryy

Pelazza: "Sarà l'occasione per conferire all'artista la Cittadinanza onoraria".

Pablo Atchugarry

Pablo Atchugarry

Il divenire della forma” è il titolo della esposizione dedicata a Pablo Atchugarry che, da sabato prossimo al 7 gennaio, la Civiero art Gallery presenta a Diano Marina, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Diano Marina.

L’esposizione (Sala mostre “R. Falchi” di Palazzo del Parco, Corso Garibaldi 60, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 19, chiuso il lunedì) verrà inaugurata sabato alle ore 16.00 alla presenza dell’artista. “Sarà l’occasione – afferma l’Assessore alla cultura Ennio Pelazza – per conferire a Pablo Atchugarry (artista uruguagio che vive a Montevideo) la Cittadinanza onoraria del Comune di Diano Marina con la quale verrà non solo suggellata la figura di un grande artista di fama mondiale, ma anche rafforzato il legame con Piriàpolis, cittadina uruguyana con noi gemellata perché costruita come copia di Diano Marina, e dove, a tutt’oggi, dimorano numerose famiglie di origini liguri”.

Francesco Civiero (Civiero art Gallery) espone così i lavori dell’artista: “Le sculture di Pablo Atchugarry affascinano per bellezza e armonia. Il termine “divenire” sta ad indicare il perpetuo fluire delle cose, dal nulla all’essere. Questo è esattamente il miracolo che avviene nell’opera di Atchugarry. Dai blocchi di marmo le forme prendono vita come d’incanto, determinate dalle linee che ne segnano il contorno e dalla particolare disposizione degli elementi che le compongono”.
Dal testo di Luciano Caprile, che introduce il catalogo prodotto espressamente per questo evento: “Per Atchugarry la verticalità è un’interrogazione interiore, è una preghiera, è un invocazione, è una ricerca di infinito” e ancora “alla verticalità si associa la leggerezza: il rimando a un ondeggiare di veste o a un ripetuto recupero di pieghe trova nella presenza di un improvviso vuoto un ulteriore motivo di ordine ritmico”.

L’anno in corso è stato contraddistinto da esposizioni di assoluto prestigio per Pablo Atchugarry che sono culminate con un’imponente retrospettiva al Museo Nazionale di Scultura di San Paolo in Brasile.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium