/ Cronaca

Cronaca | 22 marzo 2012, 17:53

Sanremo: zingari in città e accattonaggio, c'è anche una donna con un bambino

L'accattonaggio è un reato ma in questo caso vien da pensare che la strada non sia il posto dove debba crescere un bambino.

Sanremo: zingari in città e accattonaggio, c'è anche una donna con un bambino

Tante le segnalazioni ma di fatto ancora nessun intervento per una donna che ormai da giorni si muove per Sanremo chiedendo l'elemosina con accanto un bambino. Madre e figlio, questo minorenne, sono stati già segnalati, prima in via Corradi, poi in via Palazzo e nei giorni scorsi in via Fratelli Asquasciati. 

Il cartello che hanno davanti dice tutto "Aiuto. Ho fame". La situazione purtroppo è grave e come è noto l'accattonaggio è un reato punibile dalla legge in questo caso è ancora più grave se si pensa che viene fatto con un minorenne. Un modo probabilmente per impietosire ma anche perchè non ci sono alternative.

Fatto sta che nelle ultime settimane sembra che gli zingari su Sanremo siano aumentati così come appunto le persone che chiedono elemosina. Il centro ne è pieno, si va dalla madre col bimbo fino all'uomo senza gambe su una sedia a rotelle, fino allo storpio. Oltre a loro si registrano gruppetti sparsi e c'è chi tra i residenti si guarda con fare circospetto ed allarmato. Infatti non sono poche le segnalazioni dove si fa riferimento appunto alla possibilità che sia in atto più che altro una fase perlustrativa in cerca di case da razziare.

Non è tollerabile che un bambino stia tutto il giorno in strada a chiedere l'elemosina con la madre. E' necessario un intervento contro questo fenomeno, in crescita nella città, non tanto per il decoro ma perchè la strada non è il posto per un bimbo.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium