/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 11 luglio 2018, 14:18

Voucher Nido: Regione Liguria, Vicepresidente Viale, “Soddisfatta per accordo tra Alisa e i pediatri per gratuità certificati medici”

Il voucher nido è finanziato da Regione (assessorati alla Sanità e alla Formazione) con 5 milioni di euro di fondi Por-Fse 2014-2020 ed è una misura di forte impatto mai realizzata prima in Liguria

Sonia Viale

“Sono molto soddisfatta per la firma di questo accordo con i pediatri liguri che ringrazio per la collaborazione nell’interesse delle famiglie che usufruiranno del ‘voucher nido’ per abbattere i costi dell’iscrizione alle strutture sia pubbliche che private convenzionate”. Lo afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale a seguito della firma, oggi, dell’accordo tra Alisa e la Federazione Italiana dei medici pediatri della Liguria.

In caso di frequenza del nido inferiore a cinque giorni, infatti, il voucher può essere riconosciuto solo per assenze del bambino dovute a malattia certificata dal medico pediatra oppure per gravi motivi autocertificati dai genitori. Nel caso di assenza per malattia, l’intesa sottoscritta oggi assicura alle famiglie che beneficiano del voucher il rilascio a titolo gratuito del certificato medico. Il certificato potrà essere rilasciato a condizione che la famiglia comunichi tempestivamente al pediatra lo stato di malessere del bambino e sia effettuata la visita medica.

Il voucher nido è finanziato da Regione (assessorati alla Sanità e alla Formazione) con 5 milioni di euro di fondi Por-Fse 2014-2020 ed è una misura di forte impatto mai realizzata prima in Liguria e finalizzata ad agevolare la frequenza dei bambini ai nidi d’infanzia, consentire alle mamme di frequentare percorsi di formazione professionale e inserimento lavorativo, sostenere le famiglie a basso reddito nelle spese legate alla frequenza del nido. “È importante ricordare a tutte le mamme liguri – aggiunge l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo - che hanno tempo fino al 20 luglio per presentare la domanda: tutte le informazioni relative ai requisiti richiesti per poter usufruire di questo aiuto e il vademecum per completare la procedura sono disponibili sul sito di Regione Liguria (link: https://www.regione.liguria.it/homepage/salute-e-sociale/item/18904-voucher-nido-2018.html)”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore