/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 18 luglio 2017, 15:14

Sanremo: clochard dorme su una panchina di via Matteotti, per le autorità difficile intervenire

Proprio per il suo stile di vita, è stato portato per 4 volte a Casa Serena, dove è stato sempre ‘ripulito’, rifocillato e dove gli sono stati dati vestiti. Ma, dopo qualche ora di permanenza, il 76enne vuole andare e via e, visto che non si possono emettere ordinanze coercitive nei suoi confronti, torna in strada.

Il clochard soccorso nei giorni scorsi dalla Municipale

Spesso tutti quanti noi abbiamo la percezione che, forze dell’ordine ed Amministratori non intervengano per risolvere problemi che creano non pochi inconvenienti, sul piano dell’immagine ma anche sanitario. Nelle città costiere, dove il turismo è fondamentale per l’economia generale, spesso ci si trova a criticare per la presenza eccessiva di clochard, questuanti ed anche venditori abusivi.

Giusta la critica, corrette le preoccupazioni degli operatori turistici ma, a volte non si fanno i conti con le difficoltà legali, logistiche e burocratiche, che si incontrano per bloccare situazioni di questo genere. Un esempio è l’uomo di 76 anni che, da alcuni anni vive come clochard ma è italianissimo e, seppur non nato a Sanremo, è in città da sempre e, da qualche anno ha abbandonato l’abitazione dove viveva, per trascorrere il suo tempo in strada.

Da alcune settimane, però, i commercianti di via Matteotti a pochi passi dal Casinò, chiamano spesso le forze dell’ordine per la presenza dell’uomo, spesso in precarie condizioni igienico-sanitarie e di salute, che dorme su una panchina di fronte all’Upim e che, durante il giorno prova a fare la questua nel pieno centro della città. Da tempo i servizi sociali del Comune lo seguono ma, anche per il carattere dell’uomo particolarmente irascibile, è molto difficile riuscire ad aiutarlo.

Proprio per il suo stile di vita, è stato portato per 4 volte a Casa Serena, dove è stato sempre ‘ripulito’, rifocillato e dove gli sono stati dati vestiti. Ma, dopo qualche ora di permanenza, il 76enne vuole andare e via e, visto che non si possono emettere ordinanze coercitive nei suoi confronti, torna in strada e, soprattutto, torna a dormire sulla panchina di via Matteotti. Il fatto si è ripetuto ieri e gli agenti della Municipale sono riusciti a riportato a ‘Casa Serena’ ma, oggi l’uomo è nuovamente andato via.

Un caso molto difficile che, se ce ne fosse stato bisogno, ha confermato le difficoltà in cui incorrono le forze dell’ordine ed i Servizi Sociali. Questi, nelle ultime ore si sono interfacciati con gli organi preposti, per cercare una soluzione definitiva, sia per la tutela dell’uomo ma anche per il decoro della città.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore