/ Ventimiglia Vallecrosia...

Che tempo fa

Cerca nel web

Ventimiglia Vallecrosia Bordighera | domenica 28 febbraio 2016, 07:05

L'Almanacco di Sanremo news, ogni giorno curiosità, idee, notizie, informazioni da non perdere di vista

Oggi, 28 febbraio, il ricco Almanacco della domenica. Mentre fuori piove, niente di meglio che dedicarsi alla curiosità, al relax, a piacevoli momenti per saperne di più.

L’IMMAGINE DEL GIORNO

 

UNA FRASE AL GIORNO - Tra proverbi, aforismi e citazioni.

 

IL TEMPO DI UN SORRISO

Questa è l'espressione che farete quando avrete visto il video: …e Pluff! - clicca e sorridi

IL FATTO CURIOSO

Avranno dimenticato di girare il foglio del progetto?

Wonderworks (Stati Uniti)

No, non si son sbagliati: si tratta di un'opera realizzata in Florida da una società esperta in set cinematografici. Di fatto è un parco di divertimenti scientifico, una moderna casa fatta di congegni ad alta tecnologia e scoperte interattive per accendere l'immaginazione di piccoli e gradi curiosi. 

OGGI SI FESTEGGIA

Oggi 28 febbraio si festeggia l’onomastico di ROMANO

SIGNIFICATO DEL NOME

Romano - Il nome deriva dal latino Romanus e significa 'abitante di Roma'.

Caratteristiche: è una persona dotata di una grande simpatia e di un altrettanto grande altruismo; molte sono le occasioni in cui antepone gli interessi altrui ai suoi con il risultato che è ben amato da tutti.
Numero fortunato: 7
Colore: Rosso
Pietra: Rubino
Metallo: Rame

NATI OGGI CON TE

Gabriella Carlucci– 1959 - conduttrice televisiva e politica italiana

 

Claudio Chiappucci – 1963 – ex ciclista su strada e ciclocrossista italiano. Professionista dal 1985 al 1998, vinse una Milano-Sanremo, tre tappe al Tour de France e una al Giro d’Italia. Era soprannominato El Diablo.

CITAZIONE DI COMPLEANNO

Da Matisklo - Edizioni

 "Un uomo che teme di soffrire, soffre già quello che teme" (M. De Montaigne)

ACCADDE CHE..

 

L’Egitto ottiene l’indipendenza – 1922 Sotto la spinta del movimento nazionalista, la Gran Bretagna concede formalmente l’indipendenza all’Egitto.

Si conclude la Guerra del Golfa tra Iraq e Kuwait - 1991

 

Muore il grande poeta Mario Luzi – 2005 - Considerato uno dei fondatori dell'ermetismo nonché uno dei maggiori poeti italiani contemporanei. In occasione del suo novantesimo compleanno fu nominato Senatore a vita della Repubblica Italiana.

«È incredibile ch'io ti cerchi in questo o in altro luogo della terra dove è molto se possiamo riconoscerci. Ma è ancora un'età, la mia, che s'aspetta dagli altri quello che è in noi oppure non esiste.» - (Da Aprile-amore, in Primizie del deserto

 

IL PENSIERO - Attimi di riflessione

Quel che serve è non avere lo spirito del perdente. Sicché ogni impresa diventa una vittoria, comunque sia. Se si è dato il meglio di sé, è certo così.

A come AMICI – L'intelligente mondo degli animali

 

IDEE DA COPIARE – tra Bricolage, decorazioni, fornelli e fantasia

Per il perfetto ordine in bagno.. - clicca e scopri come

 

SPAZIO ARTE

Uno sguardo dedicato all’arte in tutte le sue espressioni. Un viaggio discreto tra classici e contemporanei.

Questa settimana parliamo di…

Le opere ed i misteri della mitica Cappella Sansevero

Quando si dice il fascino della bellezza. Qui gli esempi di capacità artistiche che rasentano il divino e paiono andar oltre.

La cappella Sansevero (detta anche chiesa di Santa Maria della Pietà o Pietatella) è tra i più importanti musei di Napoli. Fu Giovan Francesco di Sangro, dopo essere guarito da una malattia che lo aveva quasi condotto alla morte, ad erigere “una picciola cappella” dedicata alla Vergine come ex-voto fatto durante la malattia. Raimondo di Sangro VII Principe di Sansevero, si occupò della prosecuzione dei lavori della cappella gentilizia.

La cappella ospita capolavori come il Cristo velato, conosciuto in tutto il mondo per il suo velo marmoreo che si adagia sul Cristo morto, la Pudicizia e il Disinganno, ed è nel suo insieme un complesso singolare e carico di significati.

L'incarico di eseguire il Cristo velato fu in un primo momento affidato allo scultore Antonio Corradini, uno dei più rinomati scultori veneziani della prima metà del Settecento. Per i livelli di virtuosismo raggiunti nelle sue sculture velate, può essere annoverato tra i più grandi scultori italiani di tutti i tempi.

Antonio Corradini, tuttavia deceduto da lì a breve, fece in tempo a realizzare solo un bozzetto in terracotta del Cristo Velato. L'incarico passò così a Giuseppe Sanmartino che completò l’opera, che ad oggi viene considerata uno dei massimi capolavori dell'arte mondiale.

Ad esaltare l’emozione in chi osserva tale scultura, è soprattutto la presenza di un velo di marmo che lascia incredibilmente visibile sia il corpo sottostante che le ferite ed i buchi fatti dai chiodi sul corpo di Gesù

L'arte del velo nella scultura era già nota agli antichi ed era molto amata dal Principe Sansevero anche per il suo significato esoterico del velare e svelare (la verità).

Altra opera che di Sangro commissionò per decorare gli spazi della cappella gentilizia è il Disinganno realizzata da Francesco Queirolo.

Raimondo di Sangro volle dedicare questa scultura al padre Antonio, duca di Torremaggiore.

Il gruppo scultoreo descrive un uomo che si libera dal peccato, rappresentato dalla rete nella quale l’artista genovese trasfuse tutta la sua straordinaria abilità –la rete è realizzata da un pezzo unico di marmo.

Gli altri particolari del gruppo scultoreo vedono un genietto alato, che reca in fronte una piccola fiamma, simbolo dell’umano intelletto, aiuta l’uomo a divincolarsi dalle maglie intricate, mentre indica il globo terrestre ai suoi piedi, simbolo delle passioni mondane; al globo è appoggiato un libro aperto, la Bibbia. Il bassorilievo sul basamento, con l’episodio di Gesù che dona la vista al cieco, accompagna e rafforza il significato dell’allegoria.

 

La Pudicizia forma la terna d’eccellenza artistica della Cappella Sansevero. Il monumento è dedicato da Raimondo di Sangro alla memoria della “incomparabile madre”, Cecilia Gaetani dell’Aquila d’Aragona, morta quando Raimondo non aveva ancora compiuto un anno.

La Pudicizia fu realizzata da Antonio Corradini e fu l’ultimo suo lavoro compiuto prima della morte. L’artista, che pure aveva scolpito altre figure velate, raggiunge qui un altissimo grado di perfezione nel modellare il velo posto sul corpo della donna con eleganza e naturalezza.

Lo sguardo perso nel tempo, l’albero della vita, la lapide spezzata sono i simboli di un’esistenza troncata troppo presto e palesano il dolore del figlio Raimondo, che volle così tramandare fattezze e virtù della giovane madre. L’intento di celebrare Cecilia Gaetani non basta a spiegare il significato di questa statua. La donna coperta dal velo è interpretabile come allegoria della Sapienza, e il riferimento alla velata dea Iside, pare chiarissimo.

    

Per chi amasse scoprire meglio il fascino artistico della Cappella Sansevero, qui di seguito l'autorevole descrizione dalle parole del critico VITTORIO SGARBI - clicca e segui.

IL LIBRO DELLA SETTIMANA

In questa sezione raccontiamo di libri scelti per la loro utilità od altre caratteristiche meritevoli d’interesse, a prescindere che siano di recente uscita.

Questa settimana parliamo del libro:

 

Perché quel che è importante è capire. Diventa  poi più facile la relazione con il prossimo e tradurre se stessi.

LA SCIMMIA NUDA – Studio zoologico sull’animale uomo

Di Desmond Morris – Ed. Tascabili Bompiani

Desmond Morris, zoologo famoso per avere studiato a lungo le scimmie, in questo libro divertente, sconvolgente e al tempo stesso rigorosamente scientifico si è messo a studiare l'uomo. Ma lo ha studiato in quanto scimmia e cioè come l'unico, tra le centonovantatré specie di scimmie, a essere sprovvisto di peli. Nudo, appunto. Per quanto cerchi di ignorare l'eredità del passato, l'uomo rimane essenzialmente un primate, una scimmia in crisi, che segue nella vita sessuale e sociale i modelli di comportamento fissati dai suoi antenati scimmioni cacciatori. Un libro provocatorio che ha conosciuto nel mondo un immenso successo.

Dall’autore, in Prefazione: “..Nel trattare questi problemi,mi sono reso conto di correre il rischio di offendere un certo numero di persone. Vi sono alcuni che preferiscono non osservare il proprio io animale e che potrebbero pensare che io ho degradato la nostra razza parlandone in crudi termini animali. Posso solo assicurarli che questa non è la mia intenzione. Altri invece si risentono di ogni invasione zoologica del nostro specialistico campo di azione. Io penso invece che questo modo di affrontare il problema possa essere di grande valore e che, malgrado i suoi difettim, getterà una luce nuova (e in certo senso inaspettata) sulla complessa natura della nostra straordinaria razza. (Desmond Morris)

 

E con questo si conclude la pagina di oggi dell'Almanacco della domenica. Mi auguro che il tempo insieme sia stato interessante e piacevole.

A domani.

E se vi foste persi qualcosa:

-         Almanacco di lunedì 22 febbraio

-         Almanacco di martedì 23 febbraio

-         Almanacco di mercoledì 24 febbraio

-         Almanacco di giovedì 25 febbraio

-         Almanacco di venerdì 26 febbraio

-         Almanacco di sabato 27 febbraio

-         ..e tutti gli almanacchi precedenti

 

L’Almanacco di Sanremo news - rubrica a cura di Mariacristina Brettòne  

Per commenti, suggerimenti, segnalazioni e invii: mariacristinabrettone@gmail.com

  

Qualora non sia stato possibile risalire agli autori dei contenuti inseriti nella rubrica, gli stessi s’intendono “tratti dal web”.

Mariacristina Brettòne

Ti potrebbero interessare anche: