/ Ventimiglia Vallecrosia...

Che tempo fa

Cerca nel web

Ventimiglia Vallecrosia Bordighera | martedì 08 marzo 2016, 07:05

L'Almanacco di Sanremo news, oggi celebra i tanti modi di essere donna, anche con ironia e utili consigli.

Oggi, martedì 8 marzo, giornata internazionale della Donna. La raccontiamo e celebriamo nelle sue diverse sfaccettature. Un omaggio ai tanti modi di essere Donna.

L’IMMAGINE DEL GIORNO

 

Sono forte

Come una pianta in germoglio

Come il respiro di un bimbo

Sono forte

come chi sta in fila e non aspetta

Sono il mucchio di ortiche

Sono il muro da scavalcare

Sono come un sasso gettato in mare

Sono la monetina nel pozzo

Sono come una canzone dedicata alla radio

Sono il maniaco che si denuda e poi fugge

Sono un pezzo di scoglio arrampicato di rose

Sono.

Sono quello che vedi e nulla di più

Sono quel che tocchi e tutto ciò che non sai

Sono qui e qui sarò

Certo forte

e forse no.

(Mariacristina Brettòne)


UNA FRASE AL GIORNO - Tra proverbi, aforismi e citazioni.

 

"Non accettate le briciole...ci hanno fatto Donne e non formiche"

IL TEMPO DI UN SORRISO

Un po' di auto ironia..

 

BUONO A SAPERSI

Curando le vere cause si risolvono i sintomi, anche di problemi che paiono essere più gravi.

La Sindrome del Tunnel Carpale nelle donne, spesso può essere risolto senza intervento chirurgico.

Ecco il perché

Dita della mano intorpidite, un dolore acuto dal polso verso il braccio, ti cascano di mano gli oggetti. Quasi certamente si tratta di neuropatia da compressione del nervo Mediano al polso più comunemente nota come Sindrome del Tunnel Carpale. Ciò che non tutti conoscono è che le donne sono tre volte più colpite degli uomini, infatti l'ingrossamento delle formazioni anatomiche presenti nel polso che determina la compressione del nervo mediano che innerva l'attività muscolare e la sensibilità delle dita della mano, spesso sono causate da variazioni ormonali come ciclo mestruale, gravidanza o menopausa. Pertanto, quando una donna si presenta dal chirurgo della mano con i sintomi che abbiamo ricordato prima, è necessario rivalutarla in tempi diversi, eseguendo più volte l'ecografia del polso, sino a essere clinicamente certi che i test che permettono di valutare la compressione del nervo, mostrino una sostanziale risposta positiva. Solo dopo un’attenta e prolungata osservazione si farà eseguire l'esame elettromiografico, che confermerà la gravità della compressione e quindi l’assoluta necessità di procedere con l'intervento chirurgico.

In casi dubbi consigliare controllo del peso, tutori di posizione, diuretici ed eventuali infiltrazioni del legamento carpale.

Professor Mariano Bormioli – Studio Medico Associato Matteotti

OGGI, 8 marzo, È LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Il Coraggio di Essere Donna

Ci vuole coraggio ad essere figlie di maggio

Ci vuole coraggio ad essere fiori

piantati nei campi di cemento e denari

Ci vuole coraggio a mantenere il profumo

anche quando di te non si accorge nessuno

Ci vuole coraggio a rifiorire

quando del tuo basso ventre ne han fatto porcile

Ci vuole coraggio a essere fiori di notte

anche quando di un uomo conosci solo le botte

Ci vuole coraggio ad essere fiori senza una terra

una madre, una serra.

Ci vuole coraggio a tirare fuori una vita dal grembo

una vita in attesa da tempo.

Siamo donne, ogni giorno

e ogni giorno nella cronaca nera,

c’è n’è una spenta da un uomo troppo ricco d’orgoglio,

ma è tutto normale, come l’inchiostro sul foglio.

E a volte un destino con tante fatiche

e tu come un fiore in mezzo alle ortiche.

Ma che gioia il respiro di un bimbo sul cuore

anche se la rugiada diventa sudore.

E quando un poeta ti trova nel campo

la storia saprà per te quanto ha pianto.

Scegliendo poi se farti di seta

sarai per un uomo stella cometa.

Siamo donne,

ogni giorno

per una mimosa o un velo da sposa

Siamo donne,

siamo figlie e madri di questo mondo

Siamo petali e coraggio

siamo fiori di maggio.

(Mariacristina Brettòne)

OGGI SI FESTEGGIA

Oggi, 8 marzo, si festeggia l’onomastico di GIOVANNI (di Dio)

Significato del nome - Il nome ha origine ebraica e significa "dono del Signore". Esistono oltre 300 Santi e Sante con questo nome.

Caratteristiche: Giovanni è senza dubbio una persona dotata di grande simpatia e ironia; la sua compagnia viene largamente apprezzata, ma attenzione a non farlo arrabbiare o a dargli troppa confidenza in un giorno per lui storto perché sarà tutta un'altra persona.
Significato: Dio ha avuto misericordia
Numero fortunato: 5
Colore: Giallo
Pietra: Topazio
Metallo: Oro

NATI OGGI CON TE

WALTER CHIARI – 1924 - attore, comico e conduttore televisivo

Una delle sue interpretazioni: la barzelletta della mucca bianca e della mucca nera

 

LUCA RONCONI – 1933 Regista teatrale

BRUNO PIZZUL– 1938 - giornalista e ex calciatore

ANTONELLO VENDITTI -  1949 -cantautore

Un suo delicato brano: Le cose della vita

ACCADDE CHE..

Il flagello della Spagnola – 1918 - Si registra il primo caso di influenza spagnola, la più grave forma di pandemia della storia dell'umanità. Tra il 1918 e il 1919 uccide 50 milioni di persone nel mondo più di quanto ne abbia uccisi la Grande Guerra . I sintomi sono tosse, dolori lombari, febbre; successivamente i polmoni cominciano a riempirsi di sangue e la morte sopraggiunge in pochissimi giorni. All'influenza viene dato il nome di "spagnola" perché la sua esistenza e’ inizialmente riportata soltanto dai giornali spagnoli, gli unici allora, non sottoposti a censura.

 

Ventimila donne in piazza a Campo de` Fiori – 1972 - Ventimila donne manifestano a Roma a piazza Campo de’ Fiori , la piazza dove l’Inquisizione condusse al rogo Giordano Bruno, accusandolo di eresia. Gridano slogan fino ad allora inconsueti, esigono di gestire liberamente il loro corpo e la scelta della maternità. In comune hanno la necessità di un cambiamento radicale che le liberi dagli schemi rigidi di mogli, di madri, di figlie. Ai lati della piazza vi è una massiccia presenza della polizia, che ben presto carica duramente le manifestanti. La manifestazione resta una momento fondamentale della storia del femminismo in Italia.

 

Marcella De Palma, il coraggio di una grande cronista – 2000 - Muore a soli 43 anni Marcella De Palma giornalista e conduttrice televisiva. Inizia a lavorare in Rai nel 1978. Nata e cresciuta professionalmente nel programma Mixer con Giovanni Minoli, racconta storie di disagi e povertà: dalle sue esclusive sulla mafia ai suoi reportage sulle drammatiche condizioni di vita delle carceri ruandesi. Come inviata di guerra e’ presente in Bosnia quando viene fatto saltare il ponte di Mostar, in Somalia durante la guerra civile, in Cecenia durante il primo anno di guerra con la Russia. A darle grande popolarità è il programma “Chi l'ha visto?”, che Marcella conduce dal 1997 prendendo il posto di Giovanna Milella.

 

IL PENSIERO - Attimi di riflessione

GRAZIE, a tutte le Donne che danno esempio di come si affrontano le difficoltà del vivere, e ritrovano il sorriso.

 

Una testimonianza di assoluto interesseM'amo o non m'amo? (clicca e fai lieve il tuo pensiero)

 

A come AMICI – il curioso mondo degli animali

Essere madri, non conosce distinzioni di razza..

  

 

OGGI CHE SI FA?

Agenda manifestazioni

Al Cinema

OFFERTE LAVORO

In Liguria

GLI ALMANACCHI dei giorni precedenti

L’Almanacco di Sanremo news - rubrica a cura di Mariacristina Brettòne 

Per commenti, suggerimenti, segnalazioni e invii: mariacristinabrettone@gmail.com

Qualora non sia stato possibile risalire agli autori dei contenuti inseriti nella rubrica, gli stessi s’intendono “tratti dal web”.

Mariacristina Brettòne

Ti potrebbero interessare anche: