/ Ventimiglia Vallecrosia...

Che tempo fa

Cerca nel web

Ventimiglia Vallecrosia Bordighera | giovedì 03 marzo 2016, 10:14

Imperia: dopo l'ok al business plan chiesto da Capacci e Ioculano, ok al passaggio da Amat a Rivieracqua

Al termine della discussione la pratica è passata con 8 voti favorevoli e 2 astenuti (il Sindaco di Bordighera, Giacomo Pallanca ed il consigliere di Imperia, Alessandro Casano. Era assente il Sindaco di Ventimiglia, Ioculano).

I Sindaci di Imperia, Carlo Capacci, e di Ventimiglia Icoulano, avevano chiesto garanzie ed un business plan e la capacità economico-finanzaria a Rivieracqua e, dopo l’impegno dato dalla stessa, questa mattina è passata in Consiglio provinciale, la pratica relativa al passaggio dell’acqua pubblica da Amat a Rivieracqua.

 

“Vogliamo garanzie su quanto farà la società e, per questo abbiamo fatto le richieste a Rivieracqua, che ad oggi deve pagare Amat per l’acqua fornita; ci sono fatture emesse per circa 1,4 milioni di euro. Sono già scaduti pagamenti per 1 milione e entro fine febbraio scadranno fatture per altri 350 mila euro; 126 scadranno a marzo”.

La pratica riguarda i Comuni della provincia - complessivamente quasi una trentina - che non hanno ancora provveduto a consegnare gli impianti alla società. Il termine ultimo concesso è quello del 12 maggio 2016 e riguarda alcuni dei Comuni piu’ grandi come Sanremo e Bordighera. 

La pratica era stata già inserita nella riunione consiliare della scorsa settimana, ma la discussione era stata concordemente rinviata per gli opportuni approfondimenti di natura tecnica e per gli emendamenti presentati da parte del consigliere Alberto Biancheri, sindaco di Sanremo, e dei consiglieri Carlo Capacci ed Enrico Ioculano, rispettivamente sindaco di Imperia e di Ventimiglia. In particolare Biancheri ha chiesto che nella delibera fosse inserita la recente decisione presa dal Comune matuziano in ordine all’integrazione societaria tra Rivieracqua e Amaie spa; Capacci e Ioculano hanno chiesto che nella delibera fosse ribadito l’impegno per Rivieracqua di dimostrare la propria capacita economico finanziaria e di presentare il business plan.

Gli emendamenti sono così diventati parte integrante della delibera, approvata stamattina – senza nessun voto contrario – con il “si’” di otto consiglieri (oltre al Presidente Natta hanno espresso voto favorevole i consiglieri Dellerba, Perri, Genduso, Capacci, Fimmanò, Biancheri, Abbo) e l’astensione di Pallanca e Casano. Questi ultimi hanno motivato l’astensione sottolineando le perplessità e le incertezze sulle capacita economico-finanziarie di Rivieracqua, e sulle ricadute negative derivanti dall’aumento della tariffazione del servizio idrico.

 

Vincenzo Genduso ha rimarcato l’importanza dell’atto in discussione, che corona un procedimento iniziato da anni e che porta alla gestione unitaria del servizio idrico integrato, e che impegna fortemente molti soggetti (Riveracqua, Comuni, Provincia).

Carlo Capacci, unendosi alle parole di Genduso, ha sottolineato la necessità che il Consiglio revochi immediatamente l’affidamento del servizio a Rivieracqua qualora la società non dimostri entro 45 giorni di possedere le opportune capacità economico-finanziarie tali da garantire la gestione. Alberto Biancheri ha sottolineato l’impegno profuso dal Comune di Sanremo per arrivare alla fine di un percorso per il quale è impossibile ipotizzare strade alternative. Il Presidente Fabio Natta commenta: "Il voto di stamane ha un’importanza significativa politico-amministrativa. Il Consiglio provinciale ha definito un preciso cronoprogramma per completare l’avvio della gestione del servizio idrico integrato. Ora tocca a tutti gli attori di questa vicenda fare la loro parte". 

Al termine della discussione la pratica è passata con 8 voti favorevoli e 2 astenuti (il Sindaco di Bordighera, Giacomo Pallanca ed il consigliere di Imperia, Alessandro Casano. Era assente il Sindaco di Ventimiglia, Ioculano).

In chiusura di seduta il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità la nuova iscrizione all’Upi (Unione delle Province d’Italia). Per la provincia di Imperia, i rappresentanti all’assemblea nazionale dell’Upi, saranno il Presidente Natta ed i consiglieri Domenico Abbo e Luigino Dellerba.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche: