/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | lunedì 21 marzo 2016, 13:04

Calcio: Pietra Ligure - Taggia. Rissa sugli spalti, carabinieri e ambulanza costretti a recarsi al "De Vincenzi"

Il presidente giallorosso Giuseppe Ghu: "Il tutto è nato da un gesto antisportivo in campo"

E ' stato un finale di gara assolutamente turbolento, dentro e fuori dal campo, quello vissuto dai giocatori e dai sostenitori di Pietra Ligure e Taggia ieri pomeriggio allo stadio "De Vincenzi".

Come racconta il presidente giallorosso, Giuseppe Ghu, ad accendere gli animi sarebbe stato un gesto antisportivo della panchina biancazzurra, pronta a lanciare un pallone in campo nel momento di un'importante ripartenza della squadra ospite.

"Sono sportivamente e umanamente rammaricato - racconta Ghu - soprattutto perchè due episodi incresciosi sono avvenuti al termine di una gara bellissima e combattuta. Era infatti il 90' e a pochi istanti dal triplice fischio finale abbiamo avuto l'opportunità di sfruttare un contropiede a noi favorevolissimo, ma proprio in quel momento dalla panchina del Pietra Ligure è stato lanciato un pallone in campo, gesto che ha costretto l'arbitro, da regolamento a sospendere il gioco".

Il fatto ha avuto ripercussioni anche sulle tribune, come sottolinea Ghu. "Sugli spalti gli animi si sono accesi, tanto che un nostro dirigente, Fabrizio Lucchese, è stato colpito alle spalle, con un pugno, da un tesserato del Pietra Ligure, costringendo i presenti a chiamare l'ambulanza e i carabinieri.

Sono molto amareggiato, mi sarei aspettato dal loro presidente almeno una telefonata di scuse, così come mi rammarica il gesto avvenuto in campo che mai mi sarei atteso da una squadra allenata da un tecnico come Flavio Ferraro".

Per la cronaca il match è terminato sul risultato di 1-1 con le reti di Rosso e Daddi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore