/ Sanremo Ospedaletti

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanremo Ospedaletti | giovedì 03 marzo 2016, 11:57

#Festival2017: dopo i successi lanciati anche dal palco di Sanremo Gerardina Trovato ritorna alla musica

Lo ha dichiarato al TGCOM, in una lunga intervista. Tutta Italia fa il tifo per lei, aspettando il nuovo album.

Che la foto di apertura di questo articolo - tratta da una copertina storica del settimanale ‘Noi’ -, suoni come una benedizione, e l’auspicio di un nuovo, intenso abbraccio per le due straordinarie protagoniste dell’immagine in oggetto.

Dopo Barbara Mosconi di ‘Tv Sorrisi e Canzoni’, che per prima ha raccolto le parole e il cuore di Gerardina Trovato a livello mediatico - mostrandosi per la persona competente, buona, meravigliosa che è - ora è la volta di un’altra, grande firma dello showbusiness italiano: Massimo Longoni del TGCOM.

Il caro e valente giornalista ha dato ampio spazio all’artista catanese, che ha parlato liberamente di sé e di persone che stima come Vasco Rossi e il trombettista di fama internazionale Frank Nemola, suo arrangiatore di punta, Laura Pausini (che ringrazia ancora pubblicamente per averla sempre trattata con cuore e rispetto esemplari), Andrea Bocelli (che Gerardina amerebbe tanto rivedere), Angelo Anastasio: chitarrista e coautore dei successi del periodo d’oro di Gerardina, con il quale è rinata da poco una nuova amicizia e un rinnovato sodalizio artistico. Alle volte bisogna ripartire dal bello e buono del passato per scrivere pagine migliori per il futuro.

Parole ottime e toccanti giunte anche per Carlo Conti (che Gerardina ringrazia pubblicamente: a lui deve l’ultima su apparizione in tv, nel 2009, nello show ‘I Migliori Anni’, su Raiuno) e Pippo Baudo (che la lanciò, di cui considera Carlo Conti il degno erede).

Tutte persone e altrettanti grandi artisti – ciascuno nel proprio campo - che l’hanno sempre apprezzata come persona e artista, come è facile evincere direttamente dalla lettura del testo del servizio di cui al seguente link. Grazie infinite, caro Massimo: a te, e al TGCOM. Anche grazie a Voi, al vostro buon cuore e al sano giornalismo che Vi contraddistingue ogni giorno, Gerardina Trovato è tornata.

Per fare musica, al di là di aver reso pubblico il proprio stato di salute fortunatamente in via di guarigione, e aver nuovamente ribadito le problematiche contrattuali stringenti con la Signora Caterina Caselli, titolare della Sugar - la sua storica casa discografica - cui si deve l’oggettiva impossibilità documentale e documentata, per la grande cantautrice siciliana, di pubblicare nuovi LP. Stesso discorso accaduto in passato, ai tempi della CGD, con un’altra conterranea doc di Gerardina: l’indimenticata Giuni Russo, voce regina. Ma, questa volta, è il momento del lieto fine.

Da oltre 15 giorni, l’Italia più bella - quella della gente comune, dei fans, di chi democraticamente e in piena libertà, senza costrizioni né influenze, esprime il proprio pensiero sui social network – ha scritto migliaia e migliaia di messaggi di in bocca al lupo e incoraggiamento a Gerardina Trovato, facendole pervenire amore, stima, rispetto. Fatti inaspettati, e altrettante testimonianze di affetto genuino che l’hanno commossa e toccata, umanamente e profondamente. A cominciare da questa bella lettera aperta apparsa quasi due anni orsono su Allmusicitalia.it al link.

Grande anche l’attenzione riservata alla cantante che - dal suo Ufficio Stampa - fa sapere di ricevere continuamente – da due settimane a questa parte - molteplici richieste di interviste da parte di professionisti che vogliono sinceramente darle una mano, un aiuto concreto a tornare alla ribalta per cantare, lasciando da parte ogni velleità di possibile ‘scoop’.

Guardando invece prima alla donna, ancorchè all’artista di indiscusso talento che è Gerardina. Finalmente, la verità è venuta a galla: gli italiani amano Gerardina, i suoi grandi successi li ricordano ancora tutti. Ne attendono di nuovi, impazienti più della cantautrice stessa.

E moltissimi, sempre più numerosi, sono anche coloro che aspettano il lieto fine di questa dura, ma pur sempre felice, favola musicale: il nuovo album. La ripartenza di una carriera brillante. Molti anche gli avvocati di nome e fama che hanno contattato lo staff di Gerardina Trovato per mettersi a disposizione nel trovare una soluzione bonaria e pacifica di accordo che consenta a Gerardina Trovato di sciogliere definitivamente il legame professionale con la sua storica etichetta. Tutto bolle in pentola, anche sotto questo primario versante d’azione…

E, chissà, magari un domani molto recente - reduce da un nuovo e ancor più grande e meritato successo artistico con una nuova casa discografica - trovarsi a prendere un caffè in amicizia con la Signora Caselli. Siamo nell’Anno Santo della Misericordia. Papa Francesco lo ricorda sempre. Le vie del Signore sono infinite. Spalanchiamo dunque le porte al Bene, tutto è possibile. Tutto può succedere.

Ringrazio personalmente Frank Nemola e lo staff di produzione del grande Blasco. E, con lui, Biagio Puma e il team del Charisma Studio di Torino (già noto mediaticamente per aver ridato in questi giorni nuovo smalto artistico a Franco Tozzi, fratello del grande Umberto, nonché icona della musica pop italiana degli anni’60/’70). A loro aggiungo Gae Capitano, il celebre paroliere de “Il Dio delle Piccole Cose” di Fabi-Silvestri-Gazzè che, tra gli addetti ai lavori è stato il primo in questi giorni a inviare a Gerardina un brano inedito strepitoso, traduzione in poesia del dramma della cantante. Aspettiamo di sentirlo e goderne tutti. Questa è la musica. Con lui, in pista anche il maestro e vocal coach Aurelio Pitino, il gospelman più famoso d’Italia, fondatore e direttore degli Anno Domini Gospel Choir, la corale black più nota nella nostra penisola, e tra le più richieste per dischi e live di artisti di primo piano anche oltreconfine.

m.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore