/ INFERMIERE E SALUTE

Che tempo fa

Cerca nel web

INFERMIERE E SALUTE | 25 ottobre 2011, 06:00

La sinusite, che sinusite!

La sinusite, che sinusite!

……colpi di tosse e starnuti, stanco ed esausto: pensi di avere un raffreddore. Più tardi, quando i farmaci che hai  preso per alleviare le sofferenze del comune raffreddore non funzionano e hai un mal di testa terribile, è finalmente il momento di andare dal medico.

Dopo aver ascoltato la vostra storia sintomatologica, esaminando il viso e la fronte e, forse, dopo una radiografia dei seni para nasali, il medico diagnosticherà una sinusite, problema molto comune,.

Che cosa è la sinusite?

             Sinusite significa semplicemente “infiammazione dei seni paranasali”. La sinusite si presenta quando vi è una raccolta di pus non drenato in uno o più dei seni paranasali che normalmente  sono spazi aerei vuoti.

Queste cavità sono situate all'interno  delle ossa che circondano il naso. Essi comprendono i seni frontali sopra gli occhi, nella zona della fronte, poi seni mascellari all'interno di ogni zigomo. Le etmoidi sono appena dietro il ponte del naso e tra gli occhi. E dietro di loro lo  sfenoide nella regione superiore del naso e dietro gli occhi.

Ogni seno ha un'apertura nel naso per il libero scambio di aria e muco, e ognuno di questi si unisce con i passaggi nasali da un rivestimento continuo delle mucose. Pertanto, tutto ciò che provoca una infiammazione del naso può interessare i seni.

L’aria intrappolata all'interno di un seno ostruito, insieme con pus o altre secrezioni possono causare la pressione sulla parete del seno. Il risultato è intenso il dolore di un attacco di sinusite. Allo stesso modo, quando all'aria viene impedito di entrare, viene a crearsi una situazione di “vuoto” che crea dolore

Che cos’è la sinusite?
La sinusite di solito precede le infezioni respiratorie come il raffreddore,  sotto forma di allergia o infezione. L'infiammazione spesso porta alla formazione di polipi nasali. Ma non sono polipi veri, ma piuttosto sacche piene di liquido. Si possono trovare in qualsiasi parte del naso e dei seni o sono comunemente associate con infezioni di queste zone. Esse possono provocare un blocco dei fori di drenaggio dei seni, provocando ristagno di muco. 
Il setto nasale deviato o qualsiasi altro ostacolo del naso può anche intrappolare fluidi in un seno. Il setto è l'osso e la cartilagine, che separa le due narici del naso. Un setto deviato comunemente causa o esacerba la sinusite cronica, provocando un blocco del naso e anche della zona di drenaggio dai seni. Non sempre una deviazione del setto porta a problemi .
Infezioni dei denti come gli ascessi possono portare infezione anche ai seni paranasali per cui è sempre bene eseguire visite puntuali dal dentista.

Quali sono i sintomi?

Sinusite frontale
La Sinusite ha i propri segnali di dolore localizzato, a seconda del tipo di seno affetto. Mal di testa, in aumento fino dal mattino che aumenta col chinarsi è caratteristico di coinvolgimento del seno. Quando c'è dolore sulla fronte, sono interessati  i seni frontali.

Sinusite mascellare
L'infezione nei seni mascellari può causare  dolore al dente, alle gengive ed alla guancia interessata . Poiché i seni etmoidali sono in prossimità del condotto lacrimale, l’ infiammazione di queste cavità è spesso causa di gonfiore delle palpebre e dei tessuti intorno agli occhi e dolore tra gli occhi.

Sinusite etmoidale
L’ infiammazione dell’etmoide può essere avvertita quando i lati del naso sono interessati con una perdita di olfatto ed una sensazione di  naso chiuso. Anche se l’infiammazione di questi  seni è meno frequente, l'infezione in questa zona può causare dolori all'orecchio, dolore al collo e profondo dolore alla parte superiore della testa.

Sinusite sfenoidale
Il drenaggio del muco dai seni sfenoidali scende per la parte posteriore della gola nella forma di gocciolamento nasale, che causa il mal di gola e irrita le membrane che rivestono il laringe con conseguente raucedine ed infiammazione.
Tuttavia, la maggior parte dei pazienti con sinusite ha dolore o dolorabilità in diversi punti e i sintomi di solito non si riferiscono chiaramente ai seni, che sono infiammati. Altri sintomi della sinusite possono includere febbre, debolezza, stanchezza, tosse, che può essere più grave di notte ,naso che cola o congestione nasale. Durante il sonno, i pazienti spesso respirano attraverso la bocca, non sono  in grado di eliminare il muco dal naso che corre verso i polmoni. Di conseguenza, il muco è spesso raggruppato nella parte posteriore del naso e della gola causando irritazione.

 

Come diagnosticare?
La sinusite è ben diagnosticata con le caratteristiche cliniche. Percussioni su un seno mostrano un suono sordo. Gli esami del sangue mostrano elevata conta leucocitaria e la conta degli eosinofili, che differenziano allergie e infezioni. Radiografie, TAC cranica o la risonanza magnetica mostrano un ispessimento delle membrane del seno.

Come prevenire?
Evitare infezioni e allergeni
È possibile evitare infezioni batteriche o il freddo, e quindi ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi e prevenire la possibilità che la sinusite diventi cronica. Se si soffre di rinite allergica cercare di eliminare il "trigger allergico" e gli "alimenti allergenici"..
Si dovrebbe evitare il fumo di sigaretta ed altri inquinanti atmosferici. L'infiammazione delle narici causata da allergie, fumo di sigaretta distrugge i  peli che si muovono espellendo il muco dei seni paranasali.

 

Trattamento
La sinusite è spesso la vendetta di una infezione persistente o di ripetute allergie, che possono ostacolare il corretto scolo nasale. Questa congestione diventa un terreno fertile per le infezioni. Altri problemi che possono creare congestione sono polipi, un setto deviato,  adenoidi infiammate, un ascesso dentale o dente infiammato, tonsillite o un cambiamento nella pressione dell'aria ( volare ,nuotare, ecc)

 Utilizzare farmaci solo se prescritti dal medico, non esagerare nelle dosi, e non prolungarli oltre il tempo necessario. Quando vengono utilizzati per periodi più lunghi, questi farmaci possono anche portare ad una maggiore congestione e gonfiore delle fosse nasali.

In ultimo c’è anche la terapia chirurgica, che qui non elenco, che deve essere mirata,  sotto stretta indicazione da professionisti seri e preparati.

 

Bibliografia

 

 

info@sanremonews.it

Su facebook

Quelli che leggono salute e benessere su sanremonews

 

Roberto Pioppo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium