/ RISTORANTI PONENTE & COSTA...

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

RISTORANTI PONENTE & COSTA AZZURRA | giovedì 28 gennaio 2016, 23:11

"Al Boschetto" di Aurigo: una sosta fra arte e gastronomia

Un ristorante familiare con una cucina genuina e tradizionale a metro zero.

Siamo nell’entroterra di Imperia, nella vallata che dal mare sale verso il Piemonte. Immerso in un’incantevole oasi di verde e di pace, nel crocevia della rinomata "Strada dell'olio", troviamo Aurigo, dove troviamo il ristorante “Al Boschetto”. Questo locale non è soltanto un luogo con funzione di ristorazione, ma anche punto di aggregazione e di custodia del territorio, e per questo motivo inserito nella guida 2016 dei "I Ristoranti della Tavolozza".

 

Il ristorante è facilmente raggiungibile da Imperia in poco meno di 30 minuti, sia passando da Borgomaro sia passando da Pieve di Teco.

 

 

Aperto tutti i mesi dell'anno dal venerdì alla domenica, grazie ad un’attenta conduzione familiare offre una proposta gastronomica strettamente legata alla tradizione agricola della zona. L’attività economica del paese, infatti, è sempre stata legata alla produzione dell’olio e l'aspro e scosceso paesaggio intorno al paese è stato modellato dall’uomo con terrazzamenti e manufatti. La presenza degli uliveti, che rappresentano ancora oggi un’importante fonte di reddito per gli abitanti, ne caratterizza il paesaggio. La fitta e antica rete di sentieri e strade testimonia il ruolo storico svolto dal borgo come nodo strategico di collegamento per gli scambi commerciali che dal Piemonte scendevano mare. Lungo la strada che porta al ristorante, oltre ad una serie di edicole scolpite in pietra, s’incontrano due bellissimi santuari. Il primo è il Santuario di San Paolo, di origine quattrocentesca, abbellito con eleganti capitelli a motivi geometrici della celebre Scuola ”Cenoasca”. Il secondo è il medioevale Santuario di S. Andrea, oggi campanile, in origine primitiva installazione militare. Tra Aurigo e Poggialto, un po’ meno conosciuta, ma non meno affascinante, è la Torre della Colombera del secolo XIII, un avamposto del Castello di Aurigo per il controllo del territorio inserito nel complesso sistema difensivo della Valle del Maro.

 

 

Al vostro arrivo nel ristorante, che gode di una incantevole vista che spazia dalla dorsale montana al mare, ad accogliervi con calore e un sorriso troverete Donatella della famiglia Drago,  la cui arte culinaria si tramanda da cinque generazioni. Il Ristorante è sempre stato un ristorante familiare, aperto dagli anni sessanta e con proposta gastronomica genuina e tradizionale.

 

 

Il menù comprende una decina di antipasti, due primi, due secondi e al termine un tris di dolci. Ogni alimento portato in tavola è preparato con carni o verdure allevate o coltivate direttamente nell’orto o nel cortile di casa. Una cucina tradizionale, sana e casalinga, che segue il ritmo delle stagioni e può definirsi a "metro zero". Fra gli antipasti trionfano i classici: insalata russa e vitel tonnè, che subiscono l’influenza del vicino Piemonte, insieme ai tipici della cucina dell’entroterra ligure dalla torta verde alle frittelle di zucchine e cipolle, dalle verdure ripiene ai fiori di zucca in pastella. Fra gli antipasti si trovano anche le lumache in casseruola con aglio, peperoncino, prezzemolo e vino rosso, così come vuole la tradizione ligure. Fra i primi troverete i classici gnocchi al pesto, le tagliatelle e i ravioli al ragù e di stagione anche i maltagliati con i funghi. I secondi piatti sono composti dalla tradizionale rollata di coniglio, cinghiale in umido e capretto al forno a legna, insieme a piatti meno conosciuti, ma di antica tradizione come le anguille infarinate e le rane in pastella. Tutte le pietanze sono accompagnate da gustosi contorni costituiti da verdure fresche come peperoni, patate, finocchi, conditi con l’eccellente olio extra vergine di oliva, prodotto nel frantoio di famiglia. Al termine, se ne avrete ancora la forza, vi potete gustare una selezione dei migliori formaggi dei pastori della zona.

 

 

Tutti i dolci sono rigorosamente preparati in cucina e fra questi molto graditi e richiesti i piemontesi bonèt, le deliziose torte di pera e cioccolato e delle sorprendenti frittelle di mele. La carta dei vini segue generalmente la trazione Ligure-Piemontese, dal classico Dolcetto al generoso Barbera,  dal "grande vecchio" dell'enologia ligure il Vermentino ad un vino tipico della zona, l’Ormeasco. "Al Boschetto" di Aurigo si può anche gustare una deliziosa pizza cotta in forno a legna. Il prezzo del menù, tutto compreso, dalle bevande al cibo, per finire con caffè e digestivi offerti dalla casa, è di 25 euro. Il ristorante, che dispone d’un ampio parcheggio e dehor, si trova ad Aurigo in località Casoni Guardiabella, il telefono  0183 54449. Non dispone di un sito internet, ma di una vivace pagina facebook, quotidianamente aggiornata con immagini del locale e dei nuovi piatti proposti.

 

 

 

Claudio Porchia e Christian Flammia

Ti potrebbero interessare anche: