/ PRIMA 2

In Breve

Che tempo fa

Cerca nel web

| mercoledì 10 febbraio 2016, 17:39

"Noi siamo quello che ci è capitato": ecco "Il primo amore" di Enrico Ruggeri

Il suo brano, molto apprezzato, è il secondo più trasmesso dalle radio

Il suo è il secondo brano più trasmesso dalle radio: "Il primo amore" di Enrico Ruggeri. Titolo bocciato da tanti. Lo ha scelto un po' come burla, perché fa pensare ai ricordi, spiega. Ma non è solo quello, il brano racconta il primo di tutto, ciò che lascia in noi un imprinting indelebile. Lo spiega così Ruggeri: "Noi siamo quello che ci è capitato".

Simpatico, spigliato, voce profonda. Ascoltarlo parlare, spiegare, raccontare è davvero un piacere. Perché ha qualcosa da dire.

Parla di diversi temi, pungolato dalle domande. La coccarda arcobaleno? "E' una cosa che ha iniziato a serpeggiare 'tra i banchi'. Mi è sembrato un modo sorridente, un segnale affettuoso su un tema sul quale si dibatte abbastanza. Sono contento di aver partecipato".

Per Ruggeri quello in uscita, "Un viaggio incredibile", è il 32° album. Tanti, quasi uno all'anno. "E' il mio lavoro, mi piace", commenta a chi gli chiede come faccia a produrre così tanto.

Domanda sulla stepchild adoption. "Non è solo questione di diritti, ma di logica e buon senso. Un bimbo in orfanotrofio è una sconfitta. Anche per le famiglie etero è difficilissimo adottare, quindi il problema è trasversale". Indirettamente prende posizione sul tema, ma direttamente preferisce non farlo perché non si sente all'altezza.

Data zero del tour il 2 aprile, a Fabriano. Ringrazia tutti, saluta e augura "Buon Festival".

bs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore