/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | lunedì 29 febbraio 2016, 15:41

Ventimiglia: il PD difende l'amministrazione Ioculano, "Non siamo stati noi a portare la città nelle aule giudiziarie"

"Adesso qualcuno ricorda quegli avvenimenti, provando a scaricare responsabilità sull'attuale amministrazione. Noi rispondiamo con forza e chiediamo a tutti: ma quale gioco si sta provando ad organizzare? Un ridicolo e nel contempo assurdo scaricabarile, teso a riscrivere quanto accaduto? Noi non ci stiamo!" - replicano dal PD.

"Molti hanno ritenuto di dover prendere posizione, in merito alla sentenza del Consiglio di Stato, che ha ritenuto illegittima la decisione di sciogliere il Consiglio comunale di Ventimiglia per infiltrazioni mafiose. Ricordiamo a tutti i cittadini che gli eventi in questione avvennero sotto la gestione del Ministero dell'Interno, guidato dall'Onorevole Roberto Maroni, esponente della Lega Nord ed attuale Presidente della Regione Lombardia e che l'allora Presidente del Consiglio era l'Onorevole Silvio Berlusconi".

Inizia così l'intervento della segreteria provinciale e del circolo di Ventimiglia del Partito Democratico, che hanno ha voluto rispondere ai molti intervenuti dopo la sentenza che ha dichiarato illegittimo lo scioglimento dell'allora consiglio comunale della città di confine. 

"Adesso qualcuno ricorda quegli avvenimenti, provando a scaricare responsabilità sull'attuale amministrazione. Noi rispondiamo con forza e chiediamo a tutti: ma quale gioco si sta provando ad organizzare? Un ridicolo e nel contempo assurdo scaricabarile, teso a riscrivere quanto accaduto? Noi non ci stiamo! Quella vicenda vide come protagonisti esponenti di quella coalizione di centrodestra, che tuttora stanno insieme e continuano a fare danni in Liguria, in Lombardia e cercano di mettere i presupposti per tornare a mal governare il nostro territorio" - replicano dal PD.

"Questi signori sono pronti a stare insieme e nel contempo non si risparmiano nessun tipo di guerra ed aggressione reciproca, come la storia ampiamente dimostra. Infine, nella più totale inconsapevolezza, dimenticano quanto accaduto e si scagliano contro il Sindaco Ioculano e la sua maggioranza. - aggiungono dal PD - Alcune di queste voci critiche, che chiedono l'immediata convocazione di un Consiglio comunale, per riabilitare un passato del quale non sentiamo nostalgia, sono le stesse che durante la campagna elettorale presero le distanze dall'amministrazione Scullino, pur avendone fatto parte integrante: evviva la coerenza ed i cambi di posizione, tesi soltanto a cercare il proprio tornaconto politico del momento".

"Noi vogliamo ricordarvi che a Ventimiglia si è voltata pagina perché le passate amministrazioni si sono macchiate di totale incapacità amministrativa. - sottolineano - Le elezioni sono avvenute a due anni dallo scioglimento ed in quell'occasione l'elettorato ha ritenuto che Enrico Ioculano rappresentasse la discontinuità con il passato e l'innovazione di programmi e persone, capaci di far ripartire Ventimiglia".

"Noi democratici pensiamo che la politica si debba fermare fuori dalle aule dei tribunali e le nostre proposte sono sempre rivolte ai cittadini. - precisano - L'amministrazione Ioculano sta lavorando per costruire un futuro nuovo e prospero per la città di Ventimiglia e le sentenze, quali che siano, non cambiano il giudizio storico sulle passate amministrazioni. Non siamo stati noi a portare Ventimiglia nelle aule giudiziarie, ma abbiamo l'ambizione di essere noi a portare questa città verso una prospettiva nuova fatta di buona amministrazione e di politica trasparente, condotta nell'interesse dei cittadini".

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore