/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 03 marzo 2016, 16:30

Vallecrosia, emergenza rifiuti: Perri e Russo presentano un'interrogazione urgente in Consiglio comunale

“Facciamo attenzione o diventeremo una discarica a cielo aperto" affermano i consiglieri.

“Siamo molto preoccupati” esordiscono così i consiglieri comunali del Gruppo Vallecrosia Viva Perri e Russo, per il problema dei rifiuti in città.

“Abbiamo a tal proposito - vista l’indifferenza dell’Amministrazione Giordano - presentato ieri sera un interrogazione urgente in Consiglio Comunale per avere risposte e capire quali siano i modi ed i tempi per far sì che anche Vallecrosia si doti di un servizio portata a porta per la raccolta dei rifiuti già decantato, ma mai decollato.

Ormai viviamo quotidianamente – proseguono Perri e Russo - la realtà che cittadini di Camporosso, ove vige il sistema del porta a porta, buttano la loro spazzatura indifferenziata ed umido nei cassonetti della nostra città causando un grave danno di immagine, di igiene ed economico ai nostri cittadini che si trovano oggi a pagare una tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani tra le più alte della Provincia di Imperia senza beneficiare di alcun servizio: la città infatti è sporca. Non ci stiamo più.

Oggi - affermano i consiglieri Perri e Russo - anche i nostri vicini di Bordighera sono partiti con la raccolta porta a porta, e pertanto ci ritroveremo a ricevere nei nostri cassonetti e nelle nostre isole ecologiche anche la spazzatura di Bordighera come abbiamo già verificato e denunciato è successo proprio in questi giorni.

Una cosa vergognosa: cassonetti pieni sin dalle 8 del mattino , immondizia buttata per terra senza ritegno, che causa odori sgradevoli e malsani. Ma oltre il danno anche la doppia beffa, tutti questi rifiuti, infatti, comportano un aumento del peso in discarica sul conto della città di Vallecrosia e quindi un aumento spropositato della tassa sui cittadini. Noi questo non lo possiamo accettare e tollerare.

Abbiamo pertanto richiesto pubblicamente ed ufficialmente in sede di Consiglio comunale un impegno concreto in prima fase di un serrato, capillare e puntuale controllo presso le isole ecologiche e dei cassonetti al fine di evitare l’arrivo di rifiuti non vallecrosini e punire con severe sanzioni i trasgressori e gli incivili.

Non possiamo permettere - concludono Perri e Russo - che i nostri cittadini paghino anche per i cittadini di Bordighera e Camporosso , invitando altresì Sindaco Giunta e Maggioranza o svegliarsi e portare a conclusione il nuovo appalto per poter ridare a Vallecrosia una visione di città almeno pulita facendo pagare il meno possibile i nostri cittadini ricevendo un servizio che oggi ahimè è inesistente.”

Il consigliere del comune di Vallecrosia Fabio Perri, nonché consigliere provinciale si è fatto promotore proprio in questa sede di una proroga alla concessione di gare di appalto in merito alla gestione dei rifiuti, anche per i comuni sotto i 20.000 abitanti, motivando tale richiesta per favorire le aree meno popolose, come ad esempio Vallecrosia e i comuni della valle che complessivamente non arrivano alla soglia dei 20 mila abitanti. Entro il 10 marzo tali unioni di comuni potranno far pervenire motivazioni in Provincia per ottenere la possibilità di attuare l'appalto.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore