/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

fotografica Praktica MTL 5B modello molto vecchio con flash più obbiettivo supplementare e relativa borsa privato...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 16 marzo 2016, 16:32

Taggia: prevista per giugno l'approvazione del Puc, nuovi incontri con la Cooperativa Caire per inserire nel piano le ex Caserme Revelli

“Abbiamo incontrato nuovamente la Cooperativa Caire a cui ci siamo affidati per redigere il Puc – ha spiegato il Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso – e abbiamo programmato una serie di incontri che dovranno portare all'approvazione del Puc, speriamo, entro il mese di giugno."

E' iniziato un nuovo ciclo di riunioni ed incontri tra l'Amministrazione del comune di Taggia e la Cooperativa Caire di Reggio Emilia in merito al perfezionamento e all'approvazione del Puc (Piano Urbanistico Comunale). Ieri un nuovo incontro con i tecnici ai quali è stato affidato il compito di stilare il piano, che ha preceduto una serie di altre riunioni previste per 31 marzo e 1° aprile e per il 12 e il 13 aprile.

Abbiamo incontrato nuovamente la Cooperativa Caire a cui ci siamo affidati per redigere il Puc – ha spiegato il Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso – e abbiamo programmato una serie di incontri che dovranno portare all'approvazione del Puc, speriamo, entro il mese di giugno. La novità è che, a differenza di quanto avevamo loro commissionato all'inizio, adesso abbiamo la necessità di inserire all'interno del Piano anche l'area dell'ex caserme Revelli che prima abbiamo lasciato al di fuori.”

Il Protocollo d'intesa siglato dall'Amministrazione comunale con la Provincia, sull'acquisizione dell'area demaniale dell'ex caserme Revelli, ha consentito la realizzazione di progetti di riqualificazione dell'area, ma richiede l'inserimento della zona, ora di competenza del comune, anche all'interno del Piano Urbanistico Comunale.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore