/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

POLITICA | giovedì 11 febbraio 2016, 18:12

Taggia: discarica e Lotto 5, il sindaco Genduso risponde al M5S e rassicura "Nessuna criticità sul versante taggiasco"

Il Movimento 5 Stelle, in una lettera aperta, aveva chiesto al primo cittadino di intervenire al fine di escludere ipotetici rischi sanitari ed ambientali per la popolazione residente.

Vincenzo Genduso

Nessun problema o criticità sul versante taggiasco della discarica di rifiuti Lotto 5. Ad affermarlo è il sindaco di Taggia Vincenzo Genduso in merito alla richiesta di chiarimenti avanzata dal Movimento 5 Stelle con una lettera aperta indirizza al primo cittadino (qui il link).

"Nella mattinata successiva - afferma il sindaco in una nota stampa - ho immediatamente richiesto agli uffici comunali e a gli enti competenti un sopralluogo urgente per operare una attenta verifica della situazione in atto per appurare l’esistenza o meno di problematiche igienico-sanitarie per gli abitanti della zona.

Il sopralluogo è stato effettuato nel pomeriggio di ieri, 10 febbraio alle ore 14,30 circa, e vi hanno preso parte funzionari del Comune di Taggia, ARPAL, Provincia di Imperia oltre che i responsabili della Ditta Idroedil esecutrice dei lavori e gestore della discarica.

Dal verbale del sopralluogo - prosegue il Sindaco - emerge che “all’interno dei perimetri già autorizzati per il Lotto 5 è stata effettuata una movimentazione di terra sul versante di Taggia. La Ditta ha precisato che in corrispondenza del sedime della strada di cantiere già esistente (per l’accesso al Lotto 5) si è proceduto all’asportazione di uno strato di terreno di circa 320 metri cubi (40 ml di lunghezza, 4 ml di larghezza e 2ml di profondità); che tale movimentazione, come precisato dalla Ditta, è stata effettuata al fine di sagomare i versanti e consentire la realizzazione dell’opera come da progetto approvato; contestualmente all’operazione descritta si è provveduto anche alla rimozione del capping preesistente, nella parte immediatamente sovrastante il sedime della strada di cantiere, al fine di consentire la riprofilatura del versante mediante un apporto di rifiuti sempre all’interno dei quantitativi e dei profili piano-altimetrici autorizzati; il materiale asportato (circa 320 mc) è stato temporaneamente depositato sulla parte sommitale del lotto 5 e verrà riutilizzato quale infrastrati sul lotto in coltivazione; dalla verifica effettuata non è emersa evidenza che sia stato movimentato del rifiuto”.

Dagli esiti del sopralluogo quindi, a proposito dei fenomeni segnalati, non si sono evidenziate problematiche o criticità di tipo igienico-sanitario né tantomeno ambientale".

"Nei prossimi giorni - conclude il primo cittadino - grazie anche alla fattiva collaborazione degli abitanti della zona di Beuzi, prenderà il via il monitoraggio ambientale che l’Amministrazione Comunale di Taggia (così come si era impegnata a fare) ha commissionato ad una ditta specializzata per una verifica puntuale delle matrici ambientali (aria, acqua, suolo) dell’impatto della attuale discarica sui territori limitrofi e nei contesti abitativi delle famiglie della zona. Tutto questo per valutare eventuali problematiche di tipo igienico-sanitario correlate all’attività ordinaria della discarica di Collette Ozotto".

 

S.I.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore