/ POLITICA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | lunedì 15 febbraio 2016, 15:27

Taggia: 6 milioni e 800 mila euro per una struttura scolastica e un auditorium alle ex Caserme Revelli, grazie ad un progetto di finanziamento Inail

Due nuove strutture che rispondo a due delle maggiori mancanze che oggi si possono riscontrare nel comune di Taggia: strutture scolastiche create appositamente per svolgere questa funzione e uno spazio di aggregazione pubblico, come potrebbe essere un auditorium polifunzionale.

Il Comune di Taggia è rientrato all'interno di un piano triennale di investimento dell'Inail nel patrimonio pubblico, abbiamo ottenuto 6 milioni e 800 mila euro per la realizzazione di una struttura scolastica e di un auditorium polivalente all'interno dell'ex Caserme Revelli”. Ad annunciarlo è il Sindaco di Taggia Vincenzo Genduso, sottolineando questa come un'importante tappa per la sua Amministrazione che completa un progetto di riqualificazione delle ex Caserme Revelli, avviato ormai da tempo. Inizieranno, infatti, molto preso i lavori per la realizzazione del campo sportivo, grazie al finanziamento provinciale dei mondiali di Italia '90 che consentirà la costruzione della nuova struttura sportiva.

A luglio 2015 – spiega il Sindaco Genduso – abbiamo preso atto di questo bando e a settembre abbiamo presentato la nostra scheda di candidatura. Pochi giorni fa abbiamo saputo di essere stati inseriti all'interno di questo progetto di finanziamento pari a 6 milioni e 800 mila euro, 4 milioni per la realizzazione della scuola e 2 milioni 800 mila euro per l'auditorium polivalente. Questo ci permette di avviare in maniera vigorosa la programmazione a cui stiamo lavorando da tempo, ovvero la realizzazione di questo campus scolastico, sportivo, per riqualificare un ambito che da decenni attende di essere restituito alla cittadinanza.”

Intervista al Sindaco Vincenzo Genduso

Un progetto a lungo termine del quale, probabilmente, l'Amministrazione Genduso vedrà solamente l'inizio e non la sua completa realizzazione. “Un buon amministratore pubblico – prosegue Genduso - deve sempre programmare e pensare a lungo termine, al di là della propria vita politica e amministrativa. Questo è un progetto che stiamo costruendo per i nostri figli, per le prossime generazioni della nostra città e se, come sembra, avremo la possibilità di realizzare un nuovo plesso scolastico, si potranno utilizzare gli attuali istituti scolastici per una valorizzazione, per altre strutture socio sanitarie, o quello che sarà attraente da parte di enti privati a beneficio delle finanze pubbliche e delle opere pubbliche che andremo a realizzare in quel plesso.”

Orientativamente la struttura scolastica sarà collocata a nord dell'attuale scuola, che non verrà assolutamente eliminata, anzi, si aggiungerà alle nuove. L'auditorium, invece, sarà collocato dove c'è in questo momento il campo piccolo con la possibilità di avere anche una grande area all'esterno capace di ospitare un palco, dunque, una grande quantità di persone e magari essere utilizzato per organizzare dei concerti.

Due nuove strutture che rispondo a due delle maggiori mancanze che oggi si possono riscontrare nel comune di Taggia: strutture scolastiche create appositamente per svolgere questa funzione e uno spazio di aggregazione pubblico, come potrebbe essere un auditorium polifunzionale.

Sono due strutture nuove – spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici Roberto Orengola prima è una scuola, con cui andremo a sopperire i problemi che le nostre hanno in questo momento; la seconda è un auditorium con cui andremo a ricavare uno spazio mancante nel nostro territorio.

Intervista Ass. Roberto Orengo

Creando una scuola nuova, quelle esistenti potranno rientrare in un piano di riqualificazione nuovo da cui si potranno ricavare cose importanti per la città. Su questo non abbiamo ancora ragionato, in questo momento ci interessava puntare l'attenzione sulle caserme dove c'è un progetto ben preciso. Il nostro sforzo si è dedicato tutto su questa area che è così da più di 40 anni. Avere ottenuto la proprietà e adesso poterci intervenire con questo finanziamento, per noi è un progetto che vale un mandato e che va oltre. Quando si amministra bene – prosegue Orengo - non si deve pensare solo ad un fatto temporale di ciò che mi potrebbe servire per un'eventuale rielezione, così si ragionava una volta, tutti quelli che ci hanno preceduto hanno ragionato così. Noi ragioniamo a lungo termine, a prescindere da cosa accadrà dopo, questo è un risultato enorme per la nostra città che ne avrà da godere fra tre o quattro anni.”

In questo momento l'Amministrazione Genduso è al lavoro anche su un nuovo bando, questa volta del Coni, che scade proprio oggi e che potrebbe arricchire quanto già in programma alle ex Caserme Revelli: “Abbiamo ricevuto la notizia di un bando Coni per strutture sportive – spiega Genduso - e questo si va ad aggiungere ad un finanziamento che abbiamo ottenuto attraverso questo bando, alla realizzazione del campo sportivo realizzato grazie al Piano d'Intesa con il consiglio provinciale e si va ad integrare naturalmente anche con la nuova piscina comunale che fra pochi mesi vedrà l'avvio della propria attività.”

Per quanto riguarda il finanziamento Inail, ora verrà siglata una convenzione che renderà operativo il progetto e assolte tutte le operazioni di carattere burocratico, si potrà iniziare con la sua realizzazione.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore