/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

Abito da sposa tessuto originale ARMANI, modello ARMANI, realizzato da Vogue Sposa di Luciana De Stefano. Tessuto seta...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | sabato 09 gennaio 2016, 15:52

Sanremo: stanziati i fondi per costruire una ringhiera per mettere in sicurezza il molo del porto vecchio

Intervento molto atteso, un po’ come quello relativo ai Cantieri Navali, purtroppo ancora fermo per le note vicende giuridiche, ma per il quale l’Amministrazione comunale non intende demordere.

Potrebbe riaprire già nei prossimi mesi il ‘camminamento’ del molo lungo del porto vecchio di Sanremo, chiuso da tempo per i noti motivi di pericolo per gli eventuali fruitori. La conferma arriva direttamente dall’Amministrazione, che ha finanziato lavori per 160mila euro, per la costruzione di una ringhiera, che metta in sicurezza i luoghi dove molti amavano passeggiare, scrutando l’orizzonte.

Ma la cifra stanziata non servirà interamente a costruire la ringhiera ma anche a mettere in sicurezza l’intero molo, spesso in ‘sofferenza’, durante le mareggiate. Si tratta di un intervento doppiamente importante in chiave sicurezza, sia per residenti e turisti che voglio sfruttare il molo per le passeggiate che per i natanti ormeggiati e spesso esposti alla forza dei marosi.

Intervento molto atteso, un po’ come quello relativo ai Cantieri Navali, purtroppo ancora fermo per le note vicende giuridiche, ma per il quale l’Amministrazione comunale non intende demordere. Nel progetto del governo matuziano, infatti, c’è la volontà di riqualificare la zona del porto vecchio, sia quella dei ‘baretti’ senza dimenticare l’intervento in atto a Santa Tecla e quello terminato in Pian di Nave. Il tutto per ‘regalare’ a residenti e turisti una nuova zona portuale, decisamente più fruibile, in particolare nei mesi estivi.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore