/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 01 marzo 2016, 13:41

Sanremo: inquinamento acustico durante l'estate, incontro tra il Sindaco e i gestori del K-Beach

Biancheri: "E’ stato un incontro molto positivo. Da parte loro abbiamo avuto ampie rassicurazioni sul fatto che, entro l’apertura estiva del locale, i lavori preventivati per arginare l'inquinamento saranno ultimati"

Nei giorni scorsi si è tenuto in Comune un incontro tra il Sindaco Alberto Biancheri e i gestori del K-Beach.

Al centro della discussione, gli investimenti che le due principali discoteche estive, K-Beach e Bay Club, si erano impegnati a realizzare entro l’estate 2016 per far fronte alla problematica dell’inquinamento acustico, che la scorsa stagione estiva aveva causato molte proteste tra alcuni residenti e turisti.

In particolare, le due discoteche si erano impegnate, già al termine della passata estate, alla realizzazione del ‘tetto sonoro’ o ‘tetto acustico’, una particolare installazione di impianto audio formata da pannelli, una sorta di ‘barriera’ che riesce a trattenere la musica e a concentrarla solo nella zona dove serve, evitando inutili dispersioni e consentendo un abbattimento dei decibel all’esterno.

Una pratica già adottata con successo in altre parti d’Italia, specie sulla riviera romagnola, zona ad alta concentrazione di discoteche all’aperto.

L’appuntamento con i gestori del K-Beach è stato voluto dal Sindaco proprio per fare il punto della situazione. Spiega Biancheri: "E’ stato un incontro molto positivo. Da parte loro abbiamo avuto ampie rassicurazioni sul fatto che, entro l’apertura estiva del locale, i lavori preventivati saranno ultimati".

All’appello dunque mancherebbe solo il Bay Club. “Ho inviato una lettera di sollecitazione – aggiunge il Sindaco -, è già marzo e non abbiamo ancora avuto alcuna comunicazione circa i lavori da realizzare. Abbiamo offerto ad entrambe le discoteche la valida soluzione del tetto sonoro. Lo dico con largo anticipo: con chi non si adeguerà saremo inflessibili”.

Un difficile lavoro di mediazione, quello del Sindaco, volto a trovare un punto d’intesa tra mondi apparentemente inconciliabili: “Siamo ormai riconosciuti a livello internazionale come ‘Città della Musica’ e siamo assolutamente favorevoli all’esistenza e alla proliferazione di locali musicali, anche all’aperto, che oltre ad essere un’eccellenza turistica per Sanremo svolgono anche un’importante funzione sociale, permettendo ai tantissimi giovani di tutto il comprensorio di rimanere sul territorio, senza essere costretti a lunghe, e a volte pericolose, trasferte in auto in altre località. Tutto ciò deve però avvenire con buon senso e rispetto di tutti. Non sono rimasto insensibile agli appelli di tante persone costrette a poche ore di sonno dopo lunghe giornate di lavoro, o peggio ancora, private della propria legittima quiete pur ritrovandosi in difficili condizioni di salute. Una soluzione di compromesso è possibile e l’abbiamo trovata: mi auguro che venga presto adottata”. 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore