/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

POLITICA | venerdì 29 gennaio 2016, 16:22

Regione, Liguria Digitale: per la prima volta in Italia i sindacati nel Consiglio esecutivo aziendale

Una maggiore partecipazione e coinvolgimento dei lavoratori per realizzare insieme il futuro della società regionale.

Parte oggi da Liguria Digitale la sfida per sperimentare, anche in Italia, un nuovo modello di relazioni industriali partecipativo e moderno. Grazie ad un accordo sottoscritto il 20 gennaio dall’Amministratore Unico Marco Bucci con i rappresentanti sindacali di FIM, FIOM e UILM, si è istituito e insediato nella società regionale d’informatica il Consiglio Esecutivo aziendale. L’organismo misto Azienda – Sindacati garantisce il mantenimento dei relativi ruoli e responsabilità, sul modello delle relazioni partecipate già sperimentato con successo in Germania e negli USA.

Uniti si vince, divisi si perde” è il motto che Marco Bucci ha proposto ai lavoratori di Liguria Digitale, pochi giorni dopo la sua nomina, e alle parole sono seguiti i fatti. L’accordo che istituisce il Consiglio Esecutivo ne definisce anche i compiti che sono quelli di esprimere un parere anticipato, rispetto all’attuazione, sui temi particolarmente rilevanti come la definizione del piano industriale e del budget annuale, la presentazione di proposte sulle nomine di dirigenti e sulle politiche retributive dei lavoratori, la conoscenza della situazione occupazionale, i progetti e le attività in corso, le dislocazioni di sedi e uffici, gli investimenti per ricerca e sviluppo, il piano formativo, l’organizzazione aziendale e molto altro.

"Le risorse umane sono l'asset principale di ogni azienda - dice Marco Bucci - e soprattutto in una azienda di servizi ad alto contenuto tecnologico, come Liguria Digitale. Sono sicuro che questa visione comune e questo modo di lavorare assieme generino effetti positivi sulla crescita aziendale, sulla qualità dei servizi realizzati per i cittadini e le imprese, sulla soddisfazione dei nostri clienti."

Dalla consultazione delle proposte avanzate dal sindacato si procede poi agli approfondimenti nelle sedi e nei tavoli consueti di contrattazione, partendo comunque sempre dallo spirito costruttivo e propositivo e dalla volontà di ridurre al minimo eventuali conflitti e adottare tutti gli strumenti per migliorare le condizioni dei lavoratori. Le organizzazioni sindacali, nello spirito di innovare le procedure del confronto sindacale, quando possibile proporranno al Consiglio percorsi unitari.

FIM FIOM e UILM hanno accettato questa sfida ritenendo che una maggiore partecipazione dei lavoratori rappresenti un avanzamento delle relazioni sindacali - dichiarano molto soddisfatti i sindacati – un’opportunità che deve portare non solo a un potenziamento dei servizi e dei prodotti erogati da Liguria Digitale, ma a un miglioramento delle condizioni e della crescita professionale dei dipendenti”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore