/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

Abito da sposa tessuto originale ARMANI, modello ARMANI, realizzato da Vogue Sposa di Luciana De Stefano. Tessuto seta...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 29 gennaio 2016, 16:35

Regione: dal Libro bianco al testo unico della Riforma sociosanitaria, Viale “Avvio di un processo di condivisione con gli stakeholder del territorio”

Il Libro bianco contiene una fotografia aggiornata dell’attuale situazione dell’offerta sociosanitaria della Liguria e indica gli strumenti con i quali si può attivare “l’auspicato processo di miglioramento e di efficientamento a favore dei cittadini.

Incontri, focus group, approfondimenti tecnici, anche attraverso l’uso delle tecnologie per coinvolgere gli stakeholder del territorio nell’illustrazione del Libro bianco sulle linee guida della riforma del sistema sociosanitario della Liguria. È la strategia illustrata oggi in giunta dalla vicepresidente e assessore regionale alle Politiche sociosanitarie Sonia Viale che ha ribadito la volontà di “coinvolgere i territori, anche attraverso le Conferenze dei Sindaci, incontri con organizzazioni e operatori, per condividere le linee guida del Libro bianco su cui si svilupperà il nuovo testo unico delle leggi sanitarie e sociosanitarie regionali, con l’obiettivo di arrivare a un articolato legislativo chiaro e trasparente, fondato sui pilastri della semplificazione delle norme e dei processi”.

Il Libro bianco contiene una fotografia aggiornata dell’attuale situazione dell’offerta sociosanitaria della Liguria e indica gli strumenti con i quali si può attivare “l’auspicato processo di miglioramento e di efficientamento a favore dei cittadini, tutelando il diritto alla salute e la libertà di scelta, e tenendo in considerazione i mutamenti che dovrebbero derivare dal disegno di legge costituzionale ora all’esame del Parlamento” ha concluso la vicepresidente Viale.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore