/ POLITICA

In Breve

lunedì 26 settembre
domenica 25 settembre

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | lunedì 29 febbraio 2016, 09:01

Maltempo: Marian Mocanu di "Europei per l’Italia" si esprime sul maltempo in Liguria

"Se piove forte oppure nevica e l’inverno parte in ritardo è colpa delle previsioni meteo?"

Marian Mocanu di Europei per l’Italia, scrive per esprimersi sulla questione del maltempo in Liguria.

"Un inverno che arriva in ritardo, quasi a inizio di primavera. I venti forti  di questi giorni sono stati tutti meridionali quindi con temperature alte e gli eventi di precipitazioni si prolungano per più giorni. Tutto rientra nella logica del periodo?

E’ difficile scrivere, con quel che sta succedendo in queste ore in Liguria, ma non solo, per gli effetti del maltempo e delle violente e ripetute perturbazioni. Molte cose sono state dette e ridette e non stiamo a ribadire, ma vediamo un attimo di riflettere alla luce degli ultimi eventi meteorologici “estremi”. Anzitutto, sappiamo, lo stato del territorio, il dissesto idrogeologico; senz’altro e soprattutto, per la Liguria, la cementificazione selvaggia del territorio, con case, aziende e infrastrutture a ridosso dei fiumi, delle ferrovie e sulle colline più irraggiungibili.

Gli effetti tangibili di un processo di tropicalizzazione del clima  è diventato tangibile sulla Liguria. Un  inverno variabile con temperature e meteo ballerino, una stagione  calda alternata da alcune giornate di consistenti precipitazioni piovose, forti venti e intense mareggiate, senza contare gli sbalzi termici tra un giorno e un altro ed i repentini cambi di temperatura. Insomma ci siamo e toccare con mano, sul proprio territorio, i risultati del “nuovo meteo” impone un seria riflessione a tutti, istituzioni e cittadini in primis. Frane, dissesti idrogeologici, nevicate primaverili, allagamenti colpiscono un territorio forse ancora impreparato a fronteggiare le   nuove stagioni.

Durante queste ore di allerta meteo anche l'Arpal lancia l’allarme in maniera attenta e con largo anticipo per aiutare la popolazione a non trovarsi impreparata. Tutta colpa delle previsioni meteo? Se piove  forte oppure nevica e l’inverno parte in ritardo di almeno due mesi la colpa è di chi fa le previsioni, non dello sviluppo delle stagioni forse modificate anche dall’inquinamento prodotto dall’azione umana nel corso dei decenni?"

 

 


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore