/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 11 marzo 2016, 08:39

L'Assessore va in vacanza quando parte il 'porta a porta': la dura denuncia del PD a Bordighera

"Ciò, se ce ne fosse ancora necessità, evidenzia tutti i limiti e incapacità politici e organizzativi, in capo agli attuali Amministratori locali della Giunta Pallanca, che abbiamo da tempo, e più volte pubblicamente, denunciato”.

“Assistiamo, ancora una volta, ad una prova di inefficienza, incompetenza politica, e insensibilità civica verso la Cittadinanza tutta, da parte dell’attuale Amministrazione comunale di centro-destra nel cimentarsi, alla prova dei fatti, con l’avvio del nuovo Servizio di Igiene Urbana col sistema di raccolta ‘porta a porta’. Apprendiamo che l’Assessore competente del Servizio, dott.ssa Bulzomì, proprio in occasione dell’inizio del nuovo Servizio di raccolta ‘porta a porta’ è stata assente concedendosi una settimana di vacanza. Ciò, se ce ne fosse ancora necessità, evidenzia tutti i limiti e incapacità politici e organizzativi, in capo agli attuali  Amministratori locali della Giunta Pallanca, che abbiamo da tempo, e più volte pubblicamente, denunciato”.

Interviene in questo modo il Partito Democratico della città delle palme, che prosegue: “Prendiamo, quindi, atto di un fatto palese sotto gli occhi di tutti. Invece di adoperarsi per garantire il buon funzionamento di uno tra i servizi essenziali della Città, assicurando la  presenza fisica dell’Assessore di riferimento sul territorio e  indirizzandone l’operato per svolgere  i relativi compiti  e doveri istituzionali a beneficio dei cittadini bordigotti, il Sindaco Pallanca acconsente, invece, di avallarne l’assenza per un periodo di vacanza nel momento più delicato dell’inaugurazione del nuovo servizio. E’ un comportamento che esprime un palese disinteresse politico e civico verso tutti quei cittadini che hanno cercato, pur con molteplici disagi viste le notizie di questi giorni, di rispettare le  regole e condizioni previste dalle nuove modalità di conferimento dei rifiuti urbani per non incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa. Rammentiamo che il Servizio di raccolta ‘porta a porta’, concepito e realizzato in modo tardivo e confusivo dall’Amministrazione, senza aver svolto un’accurata campagna di informazione, ha causato, in questa fase di avvio, più di una difficoltà alla cittadinanza per potersi adeguare, per tempo, alle nuove condizioni di raccolta dei rifiuti”.

“Chiediamo pertanto al Sindaco Pallanca – termina il PD - di rendere conto alla Città del comportamento dell’Assessore dott.ssa Bulzomì, nella circostanza sopra accennata, e di volerci cortesemente informare su come considera l’assenza del principale responsabile politico del servizio in occasione dell’avvio della raccolta ‘porta a porta’. Chiediamo altresì al Sindaco se, visto l’intervento pubblico del Delegato al Servizio di Igiene Urbana, Bozzarelli, contestualmente al silenzio dell’Assessore in carica, si profila un cambio in seno alla Giunta nel ruolo delicato di Assessore all’Igiene Urbana. Se così fosse si comprenderebbe meglio tutta l’intera vicenda”. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore