/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 02 febbraio 2016, 15:19

Imperia: nuova verifica di maggioranza. Capacci incontra i suoi in vista dei prossimi Consigli Comunali

"Era necessario vederci. - spiega il Capogruppo Pd Gianfranca Mezzera - Si è discusso del programma". Ma si teme possano passare le mozioni su piano della sosta e pedonalizzazione di via Cascione

Ancora una verifica di maggioranza si è consumata questa mattina nell'ufficio del Sindaco di Imperia Carlo Capacci. Intorno alle 12 sono infatti entrati i rappresentanti delle forze che compongono la coalizione (Partito Democratico, Imperia di Tutti Imperia per Tutti, Azione Civica e i consiglieri Fulvio Balestra e Alessandro Savioli del gruppo misto) che governa la città.

Due ore di confronto al termine del quale il primo cittadino ha preferito non rilasciare dichiarazioni. "Era necessario vederci. - ha spiegato il Capogruppo in Consiglio Comunale del Partito Democratico Gianfranca Mezzera - L'incontro è stato chiesto da tutti. Ognuno di noi ha ribadito la volontà di continuare a portare avanti il mandato. Questi incontri fanno bene, perché compattano la maggioranza".

Nei giorni scorsi il nostro giornale aveva raccontato di un documento che la segreteria cittadina del Pd sta preparando per consegnarlo a breve al Sindaco. Al suo interno i punti che il Partito Democratico ritiene prioritari da qui ai prossimi due anni e mezzo. "Non lo abbiamo ancora consegnato - continua Gianfranca Mezzera - perché è in fase di elaborazione. Non è un diktat, piuttosto un elenco di cose che vorremmo fossero realizzate da qui a fine mandato. Alcune potevano essere fatte prima? Forse sì, ma ci rendiamo conto che in una situazione del genere governare non sia facile".

Nel corso della riunione odierna, programma alla mano, Sindaco e consiglieri, hanno discusso sulle priorità dei progetti da realizzare, in primis il piano della sosta e la pedonalizzazione di via Cascione. Su questi punti il Capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Casano e i dissidenti di maggioranza, ovvero i consiglieri "superstiti" di Imperia Cambia (Paolo Re, Natalia Riccò, Ester D'Agostino e Susanna Palma), - che Capacci, tramite lettera, ha diffidato dall'utilizzo del simbolo -, hanno presentato alcune mozioni che verranno discusse nel Consiglio Comunale del prossimo 1 marzo. 

Per quella data, l'ormai risicata maggioranza cercherà di avere i numeri per far cadere le mozioni. Altrimenti, grazie al voto dell'opposizione, Capacci potrebbe andare nuovamente sotto in Consiglio Comunale.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore