• LIVE

    Alassio FC
    Pontelungo

    0 - 0

  • LIVE

    Dianese e Golfo
    Andora

    0 - 0

  • LIVE

    Ospedaletti
    Don Bosco V.I.

    0 - 0

  • Risultato finale

    Sanremese
    Sestri Levante

    1 - 0

 / POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 04 marzo 2016, 17:10

Imperia: il Sindaco Carlo Capacci è pronto a un nuovo rimpasto. Risolverà la crisi?

Nei prossimi giorni il Sindaco Carlo Capacci comunicherà infatti la nuova redistribuzione dei compiti agli assessori. Molto probabilmente lo stesso primo cittadino rinuncerà a qualcuno dei numerosi assessorati

Si risolverà, forse, con un rimpasto di deleghe, la crisi politica imperiese. Nei prossimi giorni il Sindaco Carlo Capacci comunicherà infatti la nuova redistribuzione dei compiti agli assessori. Molto probabilmente lo stesso primo cittadino rinuncerà a qualcuno dei numerosi assessorati. Quasi certamente all'Ambiente che potrebbe andare al Partito Democratico. Al vice Sindaco Giuseppe Zagarella, già Assessore ai Porti, potrebbe andare il Demanio. Alcune deleghe in più potrebbe riceverle Nicola Podestà, al momento a capo della Cultura.

Il rimpasto era nell'aria da diverse settimane, ma tuttavia ancora Capacci non svela quali assessori riguarderà e a chi andranno le deleghe. "Sarà quello definitivo", si limita a dire il Sindaco a Sanremo News.

Dal 2013 a oggi l'assetto dell'amministrazione è mutato più volte. Il primo cambiamento ha riguardato l'ingresso in Giunta di Paolo Strescino e, pochi mesi dopo, la fuoriuscita di Sara Serafini e l'ingresso di Enrica Chiarini. Il Sindaco aveva poi redistribuito le deleghe, nell'autunno del 2014 e, la scorsa estate, dopo le dimissioni di Strescino, ha affidato la cultura a Nicola Podestà, che nel frattempo si era dimesso dall'assessorato all'Ambiente, e le manifestazioni e la Protezione Civile a Simone Vassallo. L'ultimo cambiamento ha riguardato Giuseppe Zagarella. Il vice Sindaco, infatti, dopo aver rimesso nelle mani di Capacci la Viabilità e i Lavori Pubblici, ha preso in capo la gestione del porto turistico.

"L'unico vero rimpasto è stato quello dell'autunno del 2014, altre volte è successo che qualcuno sia entrato e che altri siano usciti, ma quella è un'altra questione", ha concluso Capacci. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore