/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | domenica 14 febbraio 2016, 12:53

Imperia: chiusura a fine anno dell'Agnesi, intervento della segreteria regionale di 'Alternativa Tricolore'

Alternativa Tricolore denuncia la strategia aziendale del gruppo Colussi che "con l'ormai probabile trasferimento a Fossano del pastificio ha dimostrato incapacità a mantenere gli accordi con la Regione Liguria"

"Un'altra eccellenza ligure che scompare immolata sull'altare del profitto e degli interessi economici di imprenditori che pensano ai propri interessi fregandosene della continuità di reddito ai propri lavoratori riconducibili solamente a dei numeri secondo una logica capitalistica". Ad intervenire sull'argomento è la Segreteria Regionale di Alternativa Tricolore che spiega: "E' il caso dello Stabilimento Agnesi di Imperia che chiuderà a fine anno la sua attività grazie alla complicità della vecchia Giunta Regionale targata Burlando nonostante gli impegni dei sindacati e del Sindaco di Imperia Capacci nel cercare soluzioni per il mantenimento dell'occupazione".

"Alternativa Tricolore Liguria - continua la nota - denuncia la strategia aziendale del gruppo Colussi che con l'ormai probabile trasferimento a Fossano del pastificio ha dimostrato incapacità a mantenere gli accordi con la Regione Liguria, con i lavoratori e con la città di Imperia. Ci auguriamo che l'Assessore regionale allo sviluppo Economico al di là degli slogan mantenga l'impegno di avviare con il gruppo Colussi un percorso per cercare di individuare soluzioni concrete che possano assicurare il mantenimento di Agnesi a Imperia e al Gruppo Colussi chiediamo che si metta 'una mano sul cuore' agevolando i propri dipendenti nel lavoro sul territorio favorendo nuove linee di produzione e quindi di prodotti, salvaguardando  il tradizionale marchio Agnesi tutelando così i nostri prodotti locali".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore