/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 18 marzo 2016, 10:20

Imperia: Antonio Russo esce ufficialmente dal MoVimento 5 Stelle. Approderà nel gruppo misto

La decisione di Russo è arrivata dopo un lungo braccio di ferro con lo stesso MoVimento. Mesi fa, con un post sul blog di Beppe Grillo era stata formalizzata la sua espulsione che Russo aveva sempre contestato. Nei giorni scorsi il comitato d'appello ha ufficializzato la sua espulsione

Antonio Russo non fa più ufficialmente parte del MoVimento 5 Stelle di Imperia. Lo ha comunicato lo stesso Consigliere Comunale pochi minuti fa nel corso di una conferenza stampa.

La decisione di Russo, che approderà nel gruppo misto, è arrivata dopo un lungo braccio di ferro con lo stesso MoVimento. Mesi fa, con un post sul blog di Beppe Grillo era stata formalizzata la sua espulsione che Russo aveva sempre contestato. Nei giorni scorsi il comitato d'appello ha ufficializzato la sua espulsione L'unica rappresentante del MoVimento 5 Stelle in Consiglio Comunale a Imperia sarà quindi Cara Glorio.



Durante la conferenza stampa Russo ha letto un lungo comunicato con il quale prende le distanze dal MoVimento. "E' evidente - ha dichiarato - che questo non è più il 'mio' MoVimento, quel MoVimento che fa della legalità e della trasparenza la sua bandiera. D'Altra parte, è da tempo che mi sento fuori 'sintonia' anche con il sentire comune dei vertici regionali".



Ne ha per tutti Russo che ricorda la frase del Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Rosy Bindi, la quale, in visita a Imperia, definì la provincia "la sesta provincia della Calabria". "Ed è per questo che mi riesce difficile sentirmi in sintonia con chi ha paragonato il 'rampollo', assolutamente incensurato, di una famiglia conclamata affiliata alla 'ndrangheta, ad un martire come Peppino Impastato. Così come mi riesce molto difficile, riconoscermi in un MoVimento che nei suoi vertici regionali, a proposito delle riunioni tenutesi in una nota sala giochi da un gruppo autoproclamatosi unico rappresentante del M5S di Imperia, dichiara: "Ero stata informata della situazione, ma l'ho ritenuta una notizia di poco conto".



Russo, che siederà ancora in Consiglio Comunale, pur prendendo atto di non poter più rappresentare il MoVimento 5 Stelle, approda nel gruppo misto, lo stesso di cui fanno parte il Sindaco Carlo Capacci e gli ex Imperia Cambia Alessandro Savioli e Fulvio Balestra. "Non potevo fare altrimenti - spiega - perché è questo che impone il regolamento".  

Non vuole però sentir parlare di sé come la "stampella" della maggioranza. "Voterò secondo coscienza. Come Consigliere ci ho rimesso sotto tutti i punti di vista, ma non come ideali. A oggi l'unico tema che mi interessa è quello sui rifiuti zero. Su questo il Sindaco mi ha dato retta, così come ha ascoltato le nostre battaglie che hanno portato alla rescissione del contratto con Tradeco".

L'ex grillino rivendica le sue battaglie portate avanti in Consiglio: "Avevamo visto giusto anticipando il dibattito in corso in questi giorni sulle unioni civili nel promuovere l'istituzione nella nostra città del 'Registro delle unioni civili'. Ancora, Russo ricorda "la lunga battaglia che ha prodotto finalmente la rimozione di circa 40000 kg di lastre contenenti amianto dal centro, e immediata periferia, di Oneglia, con la bonifica dei tre siti: ex mattatoio, ex Italcementi ed ex depositi mangimi in via Berio. Ultimo ma non ultimo la battaglia affinché Imperia, unica città della Liguria, consentisse ai disabili la sosta gratuita e senza limitazioni di tempo, in qualsiasi parcheggio cittadino blu o giallo".

In allegato la lettera del comitato d'appello che ratifica l'espulsione di Russo e il testo del comunicato.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore