/ POLITICA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 29 gennaio 2016, 15:55

Imperia: Alessandro Casano (FDI) contro la convocazione del Consiglio Comunale all'1 marzo: "Hanno spostato la data per andare in settimana bianca"

"Io trovo che questa sia una cosa scandalosa e un grandissimo atto di irresponsabilità di questa maggioranza"

"I Consiglieri di maggioranza hanno fatto slittare il Consiglio Comunale durante il quale verrà discussa la mia mozione sulla pedonalizzazione di via Cascione, per poter andare in settimana bianca". E' l'accusa mossa dal Capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Casano al termine della riunione capigruppo di oggi, che ha stabilito le date dei due prossimi consigli comunali, il primo, monotematico sull'accorpamento a Sanremo dei reparti di ostetricia e pediatria, l'8 febbraio, e il secondo, durante il quale verranno discusse varie mozioni, tra cui quella di Casano, il 1 marzo.

"Io sono francamente esterrefatto e scandalizzato di una conferenza capigruppo come quella odierna, - ha detto Casano - dove a fronte di una mozione che ho presentato il 19 gennaio sul problema di via Cascione, su cui i commercianti sono estremamente preoccupati per il loro destino, per quanto verrà deciso e per il condizionamento delle proprie attività, nella commissione capigruppo di oggi, grazie a vari 'giochetti' di votazioni e cose varie, siamo arrivati a stabilire la data del prossimo Consiglio Comunale al 1 marzo. Questo io trovo veramente sia un atto di grave irresponsabilità del Consiglio Comunale di fronte a dei cittadini che stanno chiedendo delle risposte e la motivazione di tutto questo, la gente deve sapere che è la 'settimana bianca'. Siccome ci sono consiglieri comunali che sono in settimana bianca e la maggioranza teme di non avere i voti che gli servono per stare in piedi, cosa fa? Rimanda il Consiglio Comunale al 1 marzo, cioè più di un mese da oggi di fronte a problemi gravissimi e importantissimi per la città. Io trovo che questa sia una cosa scandalosa e un grandissimo atto di irresponsabilità di questa maggioranza".


"Le date dei consigli vengono decise da tutti i capigruppo - si difende il Presidente del Consiglio Comunale Diego Parodi - non c'è stato nessun 'giochetto' da parte della maggioranza, solo la volontà di mettersi d'accordo per una data che andasse bene a tutte le forze che compongono il Consiglio Comunale".

Il 1 marzo verranno discusse anche tre mozioni di Imperia Cambia, il gruppo di cui fanno parte ormai solo i quattro dissidenti Paolo Re, Natalia Riccò, Ester D'Agostino e Susanna Palma, su mercato coperto, asilo nido "Gli scoiattoli" e piano della sosta. Una mozione sarà portata anche da Alessandro Savioli, gruppo misto, sul piano di sviluppo rurale e un'altra è portata da Antonio Russo, Capogruppo M5S.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore