/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

POLITICA | sabato 13 febbraio 2016, 19:05

Il Sindaco Gazzola ed il Vice Sindaco Sbraci "Amministratori da prendere da esempio da molti soprattutto dalla nostra minoranza" cosi la maggioranza a Dolceacqua all'opposizione

“Ricordiamo sempre alla nostra minoranza, che nel nostro Comune, certamente l’Urbanistica è importante, e lo è in particolar modo per chi ne ha un interesse personale, ma lo sono anche le attività produttive ed il Bilancio del Comune (da loro dichiarato più volte essere di vitale importanza) eppure nelle due ultime Commissioni non si sono presentati".

“Non avremmo voluto rispondere all’ennesima esigenza di visibilità mediatica dei Consiglieri di Minoranza, ma lo facciamo a tutela dei nostri Uffici, perché chi ha esperienza Amministrativa sa bene che non è ne il Sindaco ne il Vice Sindaco a decidere le Convocazioni delle Commissioni”. Cosi la Maggioranza all’unisono risponde alle accuse della Minoranza.

“Intanto il Consigliere Miano ed il suo Gruppo non ha raccontato con esattezza i fatti ma come a loro conveniva; ma ormai è un fatto cronico. Il Sindaco all’apertura della Commissione aveva pre-anunciato il ritiro di una pratica, in particolare quella riguardante la Variante al Regolamento Edilizio (che interessava attività Commerciali),  perche in una riunione della Maggioranza, successiva alla Convocazione della Commissione,  si era espresso il desiderio di accelerare i tempi ed approvare nel prossimo Consiglio anche l’adozione della Legge Regionale relativa al recupero del sottotetti. Ovviamente anche questa pratica doveva essere  portata in discussione in una nuova Commissione ed avendo degli elementi simili a quelli inseriti nella variante si rendeva opportuna una discussione univoca; da qui la scelta del ritiro. Solo dopo questa precisazione del Sindaco, il Consigliere Miano faceva la sua dichiarazione nella quale chiedeva spiegazioni in merito alla scelta della tipologia della Commissione convocata. Preso atto e sentiti gli uffici, la Maggioranza concordava che in effetti gli argomenti potevano essere discussi anche nella Commissione Ambiente e Territorio, ed avendo già dichiarato appunto la volontà a priori di convocare una nuova Commissione si riteneva opportuno, per non discutere due volte le pratiche, di rimandarle ad una convocazione congiunta. Questi i fatti reali, ma che come sempre è avvenuto, la Minoranza sa ben mistificare; ci dispiace solamente verificare che anche un giovane Consigliere come Miano abbia deciso di sottomettersi a questo modo di fare politica. Il nostro Gruppo non può più accettare questi attacchi personali al nostro Sindaco e Vice Sindaco, che hanno il solo scopo di volerli far apparire incapaci su cose a cui loro non competono.  Il Sindaco ed il Vice Sindaco dedicano molte ore al giorno a favore della vita della nostra Comunità con un impegno costante  e con successo in diversi  progetti ed iniziative che molti Comuni vicini ci invidiano, e che sono per tutti noi un’importante stimolo nel svolgere al meglio il nostro lavoro.  Consigliamo ai nostri Consiglieri di Minoranza, In particolare a chi ha avuto in passato esperienze amministrative di farsi un serio esame di coscienza per capire se l’impegno da loro profuso e le attività ed opere svolte, sono minimamente paragonabili alle loro. I nostri Concittadini lo sanno chiaramente”.

“Infine ricordiamo sempre alla nostra Minoranza, che nel nostro Comune,  certamente l’Urbanistica è importante, e lo è in particolar modo per chi ne ha un interesse personale, ma lo sono anche le attività produttive ed il Bilancio del Comune (da loro dichiarato più volte essere di vitale importanza) eppure nelle due ultime Commissioni non si sono presentati. Ma sono importanti i lavori eseguiti per la messa in sicurezza di due importanti strade oppure il furto o il danneggiamento di beni pubblici sui quali loro non si sono minimamente preoccupati di chiedere informazioni o esprimere un mero pensiero di condanna. Insomma una Minoranza capace solo di Silenzi Assordanti, Mistificazione dei fatti o attacchi giornalistici e denunce. Ma in tutto questo il bene della Paese e l’interesse delle Comunità che dovrebbe essere perseguito da ogni Amministratore sia di Maggioranza che di Minoranza, dov’è?”

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore