/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 02 febbraio 2016, 16:36

Il Consigliere Regionale Giovanni Barbagallo boccia il Ddl 'Growht Act' promosso dalla giunta Toti

Era oggetto di discussione in data odierna presso l’aula consiliare della Regione Liguria.

"Il disegno di legge in questione, più che un testo avente forza di legge, come normalmente si auspicherebbe da un disegno di legge, appare non andare al di là di un semplice slogan le cui dichiarazioni di principio nonché i suoi obiettivi, evidenziati dall’articolo secondo, appaiono in parte condivisibili ma oggettivamente irrealizzabili".

Lo ha detto il Consilgiere regionale di opposizione, Giovanni Barbagallo, che prosegue: "Il Presidente Toti, elencando le numerose iniziative che vorrebbe intraprendere con questo atto, nulla dice in merito alle coperture finanziarie necessarie chiedendoci conseguentemente una fiducia 'in bianco' ed io, come il l’intero Partito Democratico, non è assolutamente disposto a concedere la fiducia senza la benché minima certezza che dal presente provvedimento possano derivare reali benefici a favore dei cittadini liguri. La fruibilità di detti benefici, meramente potenziali, viene inoltre messa in seria discussione dal semplice fatto che il Growht Act non possa essere considerato un provvedimento che favorisca i cittadini liguri se le misure in esso elencate non siano state oggetto, come è effettivamente accaduto, di concertazione con i sindacati".

Animus Loci:
tracce d'Europa nel cuore d'Italia

In diretta sul nostro quotidiano venerdì 25 maggio dalle ore 17. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore