/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 21 gennaio 2016, 19:22

Diano Marina: il Ministro Alfano firma il decreto, l'Amministrazione non è in odore di mafia, la soddisfazione di Chiappori

Si chiude in questo modo la pagina buia del comune di Diano Marina, dove per diversi mesi è stata presente la commissione che ha dovuto fare le opportune verifiche, comunicandole al Prefetto, che si è poi rapportato con il Ministero. Oggi la parola fine.

Lo scorso 23 dicembre, il Ministro dell'Interno ha emanato un Decreto in cui dichiara concluso il procedimento che riguarda lo scioglimento del Comune di Diano Marina per infiltrazioni mafiose.

Il decreto, che si trova a questo link e che pubblichiamo integralmente, mette dunque la parola fine a una querelle iniziata diversi anni fa. In pratica il Ministero dell''Interno evidenzia che a Diano Marina non è in odore di Mafia.

Il Sindaco Giacomo Chiappori ha commentato velocemente: “Si tratta di un fatto importante e c’è grande soddisfazione. Non c’è mai stata paura e indirò un incontro con i media per parlarne”.

Si chiude in questo modo la pagina buia del comune di Diano Marina, dove per diversi mesi è stata presente la commissione che ha dovuto fare le opportune verifiche, comunicandole al Prefetto, che si è poi rapportato con il Ministero. Oggi la parola fine.

Il Decreto:

Visto il proprio decreto in data 9 marzo 2015, con il quale il Prefetto di Imperia è stato delegato ad esercitare i poteri di accesso e di accertamento di cui all'art. 1, comma 4, del decreto legge 6 settembre 1982, n. 629 convertito, con modificazioni, dalla legge 12 ottobre 1982, n. 726, nei confronti del comune di Diano Marina;

Visto il decreto del Prefetto di Imperia in data 28 marzo 2015, con il quale è stata istituita una commissione d’indagine incaricata di svolgere i suddetti accertamenti;

Visto il decreto del Prefetto di Imperia in data 23 giugno 2015, concernente la proroga, ai sensi dell’art. 143, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, dei menzionati poteri d’accesso e d’indagine;

Vista la relazione in data 30 settembre 2015 con la quale la summenzionata commissione d’indagine ha rassegnato le proprie conclusioni sugli accertamenti svolti;

Vista la relazione del Prefetto di Imperia in data 12 novembre 2015;

Considerato che gli elementi emersi non presentano la necessaria congruenza rispetto ai requisiti di concretezza, univocità e rilevanza, richiesti dal modello legale di cui all’art. 143, comma 1, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

Visto l'art. 143, comma 7, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove è disposto che nel caso in cui non sussistano i presupposti per lo scioglimento o l'adozione di altri provvedimenti di cui al comma 5, il Ministro dell'Interno, entro tre mesi dalla trasmissione della relazione di cui al comma 3, emana comunque un decreto di conclusione del procedimento;

Visto il proprio decreto in data 4 novembre 2009 recante la disciplina delle modalità di pubblicazione del suddetto decreto di conclusione del procedimento

DECRETA

Art. 1

II procedimento avviato nei confronti del comune di Diano Marina (Imperia), ai sensi dell’art. 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, è concluso.

Art. 2

II presente decreto sarà pubblicato con le modalità previste dal richiamato decreto in data 4 novembre 2009.

Roma, 23 dicembre 2015

 

f.to Angelino Alfano

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore