/ POLITICA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 02 marzo 2016, 13:48

Diano Marina: collegamento alla stazione di Diano S. Pietro, Pippo Manduca "Una chimera"

"Dopo alcuni anni di assoluto immobilismo il problema del collegamento viario alla stazione di Diano S. Pietro è esploso in tutta la sua drammaticità". Ad intervenire sull'argomento è Pippo Manduca della lista Diano Futura che spiega: "L'incontro di lunedì a Diano Marina tra i sindaci del Golfo  e gli altri Enti interessati (Ferrovie dello stato, Regione Liguria,ecc) si è risolto con un 'nulla di fatto'. Il Sindaco Chiappori si è fatto portavoce per tutti, senza probabilmente avere un mandato esplicito dagli altri interessati, basta leggere le dichiarazioni del sindaco di Diano Castello. Chiappori ha dichiarato alla stampa che 'al momento manca qualsiasi progetto relativo al sistema viabilistico' per collegare i centri urbani alla stazione. Non dice, per posizione preconcetta, che esiste un piano approvato e finanziato da quasi un decennio, patrocinato dall'ex Assessore alle infrastrutture Luigi Merlo. Tale progetto , già indicato da chi scrive il mese scorso, consistente nella costruzione di un ponte di collegamento tra le due sponde del torrente Evigno in località 'all'isola' permetterebbe l'accesso alla stazione  forse ancor prima che questa entri in servizio a regime. L' alternativa  del sindaco di Diano consisterebbe invece nella costruzione di una rotonda di collegamento tra la via Aurelia e Via Saponiera in località Ponte Rosso, al confine di Diano Marina con S. Bartolomeo al Mare. Il tutto realizzabile soltanto dopo la dismissione dell'attuale rete ferroviaria,cioè dopo un tempo difficilmente calcolabile (anni).

Un'altra soluzione, a nostro parere - conclude Manduca -, sarebbe possibile: convincere i cittadini dianesi a far tornare Chiappori democraticamente al paese dal quale proviene e non interessarsi ulteriormente dei problemi di Diano Marina".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore