/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 25 febbraio 2016, 15:57

Diano Marina città dello sport? Duro intervento di Rete a Sinistra contro l'Amministrazione Chiappori

“Una struttura sportiva che contemplava la scuola di tennis ed aveva oltre 50 ragazzi che ne usufruivano. Di tutto questo niente è rimasto, tant’è che la struttura è chiusa da mesi, e quei pochi ragazzi che ancora riescono a usufruire di qualche lezione attraverso le strutture del Bowling".

“A Diano Marina in questi anni abbiamo assistito ad episodiche iniziative di carattere sportivo, ad esempio il windsurf festival, e diventa difficile ricordarne altre. Mentre è sicuramente nella memoria di tutti i cittadini la fine che l’amministrazione Chiappori ha fatto fare al locale Tennis Club. Una società che ha gestito quella struttura per oltre 60 anni cacciata su due piedi perché la maggioranza del Consiglio Comunale quella struttura la vuole assegnare a costi che nessuno si può permettere”.

Interviene in questo modo ‘Rete a Sinistra’ del Golfo Dianese - Italia dei Valori Golfo Dianese, che prosegue: “Una struttura sportiva che contemplava la scuola di tennis ed aveva oltre 50 ragazzi che ne usufruivano. Di tutto questo niente è rimasto, tant’è che la struttura è chiusa da mesi, e quei pochi ragazzi che ancora riescono a usufruire di qualche lezione attraverso le strutture del Bowling (non del tutto sufficienti in quanto sprovviste di copertura) le hanno grazie allo spirito di abnegazione ed adattamento dei maestri di tennis”.

“Pasqua si avvicina – termina Rete a Sinistra – ed a breve ricomincerà la stagione estiva. Una città che si definisce ‘turistica’ non può avere una struttura esistente chiusa per capricci dell’Amministrazione Comunale, un impianto che è sempre stato momento di attrazione per tanti appassionati che popolano Diano Marina nei mesi estivi. Gli specialisti del settore riferiscono che si sta correndo il rischio, vista la mancata manutenzione dei campi per tutto il periodo di chiusura imposta al circolo, che divenga quasi impossibile l’utilizzo dei terreni da gioco per l’intera stagione estiva, in quanto rovinati dalla crescita dell’erba e dall’incuria prodotta dal fermo di ogni attività. Ringraziamo l’amministrazione Chiappori per un pezzo di ‘Diano Marina città dello sport’ andato in malora!”

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore