/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | lunedì 29 febbraio 2016, 07:31

Carlo Iachino (Progetto Ventimiglia) chiede un Consiglio straordinario sulla sentenza del Consiglio di Stato

Ma anche per ridiscutere il destino di Civitas e dei suoi immobili.

“Mano a mano che vengono pubblicati i commenti alla sentenza del Consiglio di Stato, sullo scioglimento della passata Amministrazione Comunale sembra emergere una sorta di verità parallela. Se un politico del calibro e dell'esperienza di Claudio Scajola, infatti, non esita a puntare senza troppi complimenti il dito contro Sonia Viale e Roberto Maroni probabilmente è perché è ormai manifesto il conflitto fra Lega e Forza Italia, o ciò che ne rimane e al loro stesso interno, per l'egemonia sul centrodestra nel Ponente; un conflitto che a quanto pare in passato ha percorso strade sotterranee e di cui il centrosinsitra non ha esitato ad approfittare”.

Interviene in questo modo Carlo Iachino, Presidente e Consigliere Comunale di Progetto Ventimiglia sulla sentenza del Consiglio di Stato. “Ma emerge in tal modo – prosegue - anche l'immagine di una politica ormai ridotta a mera contesa per il potere e come Progetto Ventimiglia non possiamo che ribadire la nostra distanza da partiti in uno stato tanto decadente sul piano morale e progettuale. Ventimiglia necessita di esser governata con mano ferma da chi neppure lontanamente sia sospettato di intrighi di varia ntaura. La sua difficile situazione economica e civile lo esige”.

“Siamo pertanto d'accordo – termina Iachino - con la proposta di convocare un Consiglio Comunale straordinario su tale importante sentenza, anche per ridiscutere il destino di Civitas e dei suoi immobili”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore