/ POLITICA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 15 gennaio 2016, 17:24

Bordighera: la soddisfazione del Sindaco Giacomo Pallanca sull’operazione Palazzo del Parco-Angst

E' previsto, se ci saranno i presupposti, che si intervenga anche per un restyling del teatro al fine di renderlo più flessibile nelle sue funzioni.

A seguito dell’ultima conferenza dei servizi referente del 21 ottobre scorso l’iter amministrativo, inerente l’operazione Palaparco-Angst, si è indirizzato verso la sua fase conclusiva, nel prossimo Consiglio Comunale infatti verrà presentata a maggioranza e opposizione la pratica che espone in sostanza il progetto definitivo del Palazzo del Parco.

L’operazione – ha ricordato il Sindaco Giacomo Pallanca – non si limita all’accorpamento nell’edificio delle tre sedi attuali degli uffici comunali dislocate a Palazzo Garnier, Piazza del Popolo e Piazza Mazzini ma prevede anche la realizzazione a piano terra di sale espositive finalizzate a mostre, incontri e presentazioni”. “Oltre a questo – ha rivelato a Sanremonews il primo cittadino - l’Amministrazione sta cercando anche i canali per intervenire su un restyling interno del teatro poiché l’obiettivo è quello di renderlo più flessibile nelle sue funzioni, in particolare poter garantire la possibilità di accogliere piccoli congressi grazie ai suoi 450 posti”.

Contestualmente è previsto che entro il corrente anno prendano il via anche i lavori nell’ex struttura alberghiera ‘Angst’ che vede non solo la riqualificazione dell’intero stabile e del suo parco che versano in condizioni disastrose ma anche la realizzazione di altri tre volumi ex novo. Per il PalaParco è prevista una cantierizzazione di circa due anni e mezzo con la demolizione completa della parte frontale e realizzazione della nuova mentre il blocco retrostante verrà ripristinato con lavori di intonaco e di pittura in modo da avere omogeneità della struttura nel suo complesso. Più di tre anni invece il tempo stimato per i lavori dell’Angst anche se trattandosi di edilizia privata c’è incertezza sulle tempistiche.

 “Un lavoro lungo ma l’importante è cominciare – ha auspicato in ultimo Pallanca – è stato un percorso complesso che ha visto impegnati Comune, Regione e parte privata fin dal luglio 2013 e ora dopo tre anni speriamo che si possa dire la parola fine e veder realizzata un’opera fortemente voluta augurandoci nel contempo di veder tornare ai fasti del passato un’area che oggi, transitando per la via Romana, risulta essere in completo stato di abbandono”.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore