/ POLITICA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 19 gennaio 2016, 18:22

Accorpamento di Ostetricia a Sanremo: il vice Presidente regionale Viale "La decisione verrà presa da giugno in Consiglio"

Sarà operativa da settembre. Da oggi a giugno l'Assessore alla Sanità ha in programma una serie di incontri su tutto il territorio regionale per ascoltare le problematiche presenti. Poi verrà presa una decisione.

Nell’ambiente dei ‘social network’ gira da alcune ore la notizia secondo la quale la Regione avrebbe detto no all’accorpamento (e non al trasferimento come da più parti viene detto) del reparto di Ostetricia di Imperia a quello di Sanremo. La notizia è priva di ogni fondamento, in quanto il governo regionale è in attesa di prendere decisioni a 360 gradi, entro settembre, in relazione all’intera riforma della sanità ligure.

Come confermato dall’Assessore e vice Presidente dell’ente, Sonia Viale, come da programma a giugno inizierà in Consiglio la discussione sulla riforma, che non cadrà dall’alto ma sarà figlia di un ‘libro bianco’ della sanità per tutti i territori, con linee guida che dovranno garantire la salute del cittadino, seppur con le risorse limitate a disposizione. “Certamente occorrerà fare delle scelte – ha confermato l’Assessore regionale Sonia Viale – ma sempre con l’obiettivo di garantire un servizio di eccellenza per i cittadini. In tema di sanità siamo nel momento clou della legislatura, con il termine dei mandati dei Direttori Generali. Chiaramente i processi di riorganizzazione devono essere visionati dal Governo centrale e verranno valutati a livello generale”.

Al momento quello dell’accorpamento del reparto di Ostetricia a Sanremo è un documento votato all’unanimità dall’Asl n° 1 imperiese, ma non è ancora esecutivo: “E’ stato votato all’unanimità da medici che hanno cognizione di quello che dicono – evidenzia l’Assessore Viale – ma è chiaro che, con quello che è successo a fine dicembre, qualche domanda me la sono posta. Il fatto che ci sia un sovrannumero di reparti è un problema di tutta la regione. Ma voglio ribadire e rassicurare tutti che, se si parla di emergenza l’ospedale deve essere a ‘portata di vita’. E qui parliamo di punti di primo intervento. Ma i pronto soccorso da codici rossi non possiamo farli ovunque. La dimostrazione è Sanremo, dove la struttura è di primissimo ordine ma mancano i medici per farla funzionare. E questa sarà una delle priorità, in modo da finanziare l’assunzione di dottori che possano garantire tempi di intervento più rapidi rispetto a quelli attuali”.

Per quanto riguarda le ‘cure programmate’, la vice Presidente della Regione conferma di voler puntare sulle eccellenze: “Pur volendo mantenere tutti i presidi che ci sono oggi – prosegue la Viale - visto che ne sono stati chiusi troppi, dobbiamo lavorare ad avere centri dove poter offrire ai pazienti servizi e cure di assoluta qualità. Rimane ferma l’intenzione di andare in tutti i territori per ascoltare le problematiche di ogni zona”.

In relazione alle notizie da ‘social’ che girano in queste ore, Sonia Viale conferma solo che i processi di riorganizzazione, come l’accorpamento di Ostetricia, sono temporaneamente sospesi: “Da ora in avanti inizierà una serie di incontri su tutti i territori della nostra regione – ha detto – che andranno avanti fino a giugno. Apriremo una sorta di ‘libro bianco’ per l’ascolto di tutte le ‘campane’ fino a giugno, quando inizierà la discussione in Consiglio regionale. Le decisioni prese, successivamente, saranno operative da settembre. Chiaramente, per fare questo ci saranno scelte felici ed altre che non andranno bene a tutti, ma al primo posto ci sarà sempre la volontà di salvare vite e curare le persone con le risorse che si hanno”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore