/ GOURMET

Che tempo fa

Cerca nel web

GOURMET | sabato 06 febbraio 2016, 14:00

Glam: tentazioni golose e intense seduzioni all’ombra del Casinò e del Festival

Un ristorante gourmand per sentirsi una star tra le star

Nel centro di Sanremo, ad un passo dal Casinò, affacciato sulla Passeggiata Imperatrice si trova Villa Noseda, un edificio storico ed elegante, dove si trova il ristorante Glam.

Il locale dispone di un’ampia sala con grandi vetrate, con la cucina a vista, una splendida terrazza con vista imperdibile e una sala riservata molto adatta a eventi particolari, feste e cene d’affari. Ad accogliervi con professionalità e simpatia il titolare, Roberto Berio, che, abbandonato il campo della comunicazione, si è ora dedicato con impegno e passione alla ristorazione.

L’arredamento è moderno e raffinato, il personale di sala gentile e professionale. Per il pranzo è previsto un lunch light con un piatto a scelta tra primi, secondi o insalate con l’acqua e il dolce a 13 euro oppure la pizza con la birra e un dolce allo stesso prezzo. La sera l’atmosfera diventa più elegante e il menù alla carta promette una cucina del territorio, con materie prime di alta qualità, con spunti creativi e molto interessanti. Negli antipasti possiamo trovare le capesante brasate con fois gras, croccante ai fichi e polvere d’oro, il cappon magro con guarnizione di crostacei preparato a regola d’arte e l’ottima variazione di pesce crudo del nostro mare con frutta di stagione.

 

La scelta dei primi non sarà facile tra i ravioli ripieni di calamari e carciofi dello chef, il riso venere nero ai frutti di mare e crostacei oppure i tagliolini con capesante e carciofi su vellutata di sedano rapa. I secondi variano in base al pescato del giorno, interessante il pavè di salmone laccato miele e soia, verdurine thai e sushi vegano, sempre gettonatissima la gran grigliata di pesce o il leggero fritto misto del nostro mare in cornucopia con verdure croccanti. Alcune proposte di carne come il filetto alla Rossini con fois gras, tartufo nero e pommes noisette o il chili con carne mexican style.

Lo chef Matteo Riccitelli è a capo di una squadra giovane e appassionata e propone una cucina legata al territorio, ma con spunti di discreta innovazione, grazie alla sua esperienza all’estero, e con un pizzico di fascino orientale. Ampia e di ottimo livello la carta dei vini, lasciatevi consigliare da Roberto non ve ne pentirete.

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore