/ FESTIVAL DI SANREMO

Che tempo fa

Cerca nel web

FESTIVAL DI SANREMO | mercoledì 10 febbraio 2016, 15:40

#Sanremo2016: Valerio Scanu al Festival con la sua etichetta indipendente "Ho investito tutto in questo progetto"

“Questo pezzo farà la differenze questo grazie al modo in cui è stato scritto. Ora tocca a me metterci del mio sul palco” afferma Scanu.

Questa sera Valerio Scanu si esibirà sul palco dell'Ariston con un brano scritto per lui da Fabrizio Moro. “Finalmente piove”. Quando Valerio si esibì e vinse il Festival del 2010, pochi avrebbero scommesso che la seconda volta a Sanremo sarebbe stata da cantante indipendente e con un brano scritto da un autore ai suoi antipodi, come Moro.

Ma come affronta Valerio questo suo secondo Festival? “L'ansia c'è. Quella della prima edizione non la ricordo più, ma ricordo quella delle prove di pochi giorni fa. Mi dicono tutti, soprattutto i miei colleghi veterani del Festival, che questa ansia non passerà mai, nemmeno alle sesta o settima edizione. Non c'è un modo per contenerla, io però cercherò di pensare solo alla musica e a quello che sto cantando”.

“Finalmente piove” è un brano nato da una scommessa, la stessa scommessa con cui Valerio ha creato la sua casa discografica “E' una scelta che mi è costata molto, anche a livello economico. Ho investito tutto in questo progetto indipendente, rischiando tutti i miei investimenti. E' anche vero che chi non risica non rosica. Il brano che presenterò questa sera rappresenta una mia maturazione personale e una maggiore consapevolezza. Lo scopo della musica deve unire e spero di riuscire in questo intento”.

In molti hanno criticato l'eccessiva associazione di Scanu ai reality e ad altri programmi televisivi “O mi ami o mi odi, non ci sono mezze misure. Io cerco di essere me stesso. Uscire da un talent come Amici e poi partecipare a due format come Tale e quale Show e l'Isola dei famosi, non agevola. Ho però sfruttato i talent a mio favore, cercando di essere me stesso e questo mi ha aiutato a togliermi di dosso l'etichetta di presuntuoso. L'Isola in particolare, è stata un'esprienza che fortifica, a livello umano, le cui esperienze possono essere trasferite nella musica".

E a chi non crede alla nuova veste indipendente che Scanu ha deciso di vestire, lui ribatte: “Quello che mi ha ripagato di più è stata la schiettezza. Quello che mi ha agevolato meno è stata sempre la stessa schiettezza. ultimamente ho cercato di limare il mio modo di essere troppo schietto e poco diplomatico.

Ultimamente ho cercato e forse riuscito a limare il mio essere troppo schietto e poco diplomatico, ma quello che mi ripagato di più è stata la schiettezza e quello che mi ha non agevolato è stata la stessa schiettezza”

Scanu ha avuto il coraggio di uscire dalla logica del mercato discografico: “Questo pezzo farà la differenze questo grazie al modo in cui è stato scritto. Ora tocca a me metterci del mio sul palco” conclude Scanu.

Stefania Orengo e Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore