/ FESTIVAL DI SANREMO

Spazio Annunci della tua città

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Affitto bilocale con 3 posti letto, con bellissima e panoramica vista mare, al p.t. di casa indipendente con grande...

In Breve

lunedì 17 luglio
domenica 09 luglio
venerdì 07 luglio
venerdì 30 giugno
giovedì 29 giugno
lunedì 15 maggio
giovedì 23 marzo
venerdì 03 marzo
venerdì 24 febbraio

Che tempo fa

Cerca nel web

FESTIVAL DI SANREMO | giovedì 11 febbraio 2016, 11:55

#Sanremo2016: Francesca Michielin e la teoria dei 6 gradi di separazione

"Vorrei lanciare un messaggio di speranza, perché quando facciamo determinate distinzioni, non ci rendiamo conto di essere tutti umani, con speranze e sogni, il che ci rende più vicini di quanto non sembriamo”

Francesca Michielin ieri sera si è esibita con il suo brano “Nessun grado di separazione”. La cantante sul palco dell'Ariston ha incontrato i suoi ex giudici di X-factor, che continuano a fare il tifo per lei e a comportarsi come degli “zii”. Ma Francesca, chi sente particolarmente vicino in questo momento? “Con Elisa ho fatto il mio primo disco e anche se non è presente, lei c'è, perchè la sua per me è stata una scuola d'arte. Giorgia mi ha scritto un messaggio ieri, prima che mi esibissi, ed è un'artista a cui sono molto legata. Avere vicino persone come loro, il mio manager e la mia famiglia, è un modo per non sentirsi solo su quel palco”.

Ma se Francesca non fosse in gara, chi farebbe vincere? “Innanzitutto Virginia Raffaele. Come cantanti invece, voterei Elio, che sa sempre dare il meglio. E' un piacere rivedere assieme e di nuovo affiatati i Bluvertigo e infine Arisa, che sa esprimere se stessa nei brani. Io voterei loro”.

Nel 2012 Francesca era già salita sul palco dell'Ariston, accompagnando Chiara Civello. Cosa è cambiato in questi 4 anni? “C'è stato un grande cambiamento, a cominciare dal look. Quattro anni di vita non sono una gran cosa, ma lo sono il passaggio dai 16 ai 20 anni, soprattutto se si fa il musicista. Io, tutta questa vita, l'ho raccontata ieri sera sul palco dell'Ariston. Mi sento molto più consapevole rispetto alla prima apparizione”.

In molti si chiedono il perché del titolo della canzone, che riguarda la Teoria della Separazione “E' una teoria del 1927 circa, che si chiama anche teoria del mondo piccolo, e spiega come, tra me e la persona più distante al mondo, non ci siano più di 6 gradi di separazione. Ciò perché non siamo così lontani gli uni dagli altri. In questo momento storico ci sono tante divisioni. Vorrei lanciare un messaggio di speranza, perché quando facciamo determinate distinzioni, non ci rendiamo conto di essere tutti umani, con speranze e sogni, il che ci rende più vicini di quanto non sembriamo”.

Stasera è la serata dedicata alle cover, Francesca canterà Il mio canto libero “ Sono una grande fan di Battisti, perché ha portato una enorme modernità, rivoluzionando il modo di cantare. E' una canzone del '72, ma è molto attuale. Per me sarà come cantare un inno d'amore, libertà e speranza”.

Simona Della Croce e Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore