/ FESTIVAL DI SANREMO

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

FESTIVAL DI SANREMO | giovedì 11 febbraio 2016, 15:06

In Sala Lucio Dalla arriva Enrico Ruggeri per #Sanremo2016: "Stasera cantare in napoletano sarà una sfida"

Durante la conferenza Ruggeri ha parlato del suo nuovo album e del suo passato tra Decibel, David Bowie e Lou Reed

In gara per la decima volta al Festival di #Sanremo2016 Enrico Ruggeri delizia con la sua presenza in Sala Lucio Dalla al Palafiori. 

Questa sera nella serata delle cover Ruggeri porterà "A Canzuncella" degli Alunni del Sole, brano del 1977.

"Una sfida cantare in napoletano, ma ho scelto questo brano perchè rappresenta un melting pot di culture che mi piacerebbe arrivasse al pubblico questa sera"- ha spiegato Ruggeri.

Con la canzone "Il primo amore non si scorda mai" il cantante milanese presenta il 32mo album, un  cd doppio dal titolo "il mio viaggio incredibile" che costituisce un continuum dell'album "Pezzi di vita". 15 canzoni con inediti dall'86 al '93, 9 canzoni nuove, 4 canzoni di David Bowie e proprio "A canzuncella". A seguito dell'uscita dell'album verrà pubblicato un romanzo.

Proprio di Bowie ha parlato durante la conferenza di Palafiori- "Bowie e Lou Reed sono stati i più significativi per la mia cultura. Il primo album è stato Ziggy Stardust. Al primo ascolto sono stato folgorato."

Mentre ricorda il passato "punk"- "I Decibel erano davvero una sfida nuova. Avevo 22 anni era bello muoversi per Londra in cerca di innovazione musicale."

daniele caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore