/ FESTIVAL DI SANREMO

Che tempo fa

Cerca nel web

FESTIVAL DI SANREMO | martedì 09 febbraio 2016, 16:33

Festival di Sanremo: i prodotti liguri protagonisti delle principali trasmissioni televisive nazionali

Le giornate del Festival saranno anche l’occasione per lanciare la campagna turistica primaverile “Weekend in Liguria” che partirà ad aprile, quando diverse strutture alberghiere liguri offriranno il pernottamento della domenica a chi soggiornerà venerdì e sabato, con l’obiettivo di prolungare la permanenza sul territorio.

Nella settimana del Festival di Sanremo i prodotti liguri, gli antichi mestieri e le bellezze del territorio tornano protagonisti delle principali trasmissioni televisive nazionali. Oggi la “Vita in Diretta” su Rai 1 ha promosso alcune tra le più famose eccellenze enogastronomiche del territorio: dal pesto e dal basilico di Prà, alla focaccia col formaggio di Recco, fino ai vini dei Colli di Luni.

In trasmissione, a rappresentare il territorio ligure, si sono alternati produttori, come Matteo Bruzzone imprenditore  di Prà, la capitale del basilico genovese e ligure, zona particolarmente rinomata  dove la preziosa pianta si coltiva dal 1827. Una materia prima di eccellenza e unica per la quale la Regione Liguria, insieme al Comune di Genova e alla Camera di Commercio,  ha chiesto all’Unesco una tutela particolare come bene immateriale dell’Umanità per la tradizione del pesto al mortaio. Una domanda che sta facendo il suo corso grazie anche all’impegno dell’Associazione Palatifini, attraverso Roberto Panizza, che il 16 aprile sarà di nuovo a Palazzo Ducale a Genova per l’ormai famoso campionato mondiale di pesto al mortaio. Sempre oggi hanno raccontato la Liguria dell’enogastronomia anche i vini dei Colli di Luni con Paolo Bosoni e la famosa focaccia col formaggio di Recco rappresentata da Maura Macchiavello, presidente del Consorzio Recchese che ha ottenuto la IGP (indicazione geografica protetta), come unica focaccia al mondo senza lievito, prodotta in soli 4 Comuni liguri: Recco, Camogli, Sori e Avegno.

“Dopo anni di assenza della Liguria da Sanremo – ha sottolineato l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo – siamo ritornati in grande stile: lo abbiamo fatto attraverso le cartoline promozionali che da stasera potremo vedere sul palco dell’Ariston, fino alla fine del Festival e che racconteranno le bellezze liguri, attraverso volti nuovi e accattivanti per valorizzare nel modo più ampio il nostro territorio. Un passo importante a cui ha già fatto seguito la possibilità di portare i prodotti tipici della Regione, i suoi usi e tradizioni in vetrina nelle principali tv nazionali”. Un effetto a catena quello che ha voluto creare  la Regione Liguria, nel momento in cui si accenderanno i riflettori del Festival di Sanremo, per dare vita a una ricaduta generale”. Eccellenze liguri che si potranno anche degustare tutti i pomeriggi dalle 16 alle 18 nel point allestito dalla Regione a Sanremo. “Abbiamo allestito questo point insieme a Unioncamere – spiega l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – per valorizzare ancora di più, accanto allo spot e alle trasmissioni televisive, il nostro territorio e promuoverlo, mettendo in vetrina le nostre eccellenze, di tutti i tipi”.

Le giornate del Festival saranno anche l’occasione per lanciare la campagna turistica primaverile “Weekend in Liguria” che partirà ad aprile, quando diverse strutture alberghiere liguri offriranno il pernottamento della domenica a chi soggiornerà venerdì e sabato, con l’obiettivo di prolungare la permanenza sul territorio.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore