/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

Abito da sposa tessuto originale ARMANI, modello ARMANI, realizzato da Vogue Sposa di Luciana De Stefano. Tessuto seta...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | domenica 27 marzo 2016, 19:35

Vallecrosia: anche quest'anno per il 'Venerdì Santo' la via Crucis alla casa di riposo 'Rachele'

Molti dei presenti, in particolare gli Ospiti della struttura, ma anche alcuni famigliari, alcuni operatori e alcuni volontari, sono intervenuti leggendo i commenti delle varie stazioni.

Anche quest’anno, in occasione del Venerdì Santo, alla presenza del Presidente della Fondazione Rachele Zitomirski – Onlus, Geom. Rocco Noto, il Can. Umberto Collecchia, accompagnato dal Diacono Achille Grassi, Vice- Presidente della Fondazione Rachele Zitomirski – Onlus, ha guidato la Via Crucis presso la Residenza Protetta per Anziani Casa Rachele di Vallecrosia.

Così, alle 15,30 insieme agli Ospiti della struttura, ai loro familiari e agli operatori che quotidianamente assistono con amorevole dedizione gli anziani, si sono percorse le stazioni che hanno portato il Signore alla croce. Molti dei presenti, in particolare gli Ospiti della struttura, ma anche alcuni famigliari, alcuni operatori e alcuni volontari, sono intervenuti leggendo i commenti delle varie stazioni.

È stato un momento molto simbolico per la Casa, molti Ospiti, infatti, portano la croce della malattia quotidianamente, e le persone a loro vicine come i famigliari e gli operatori, ogni giorno li sostengono cercando di alleviare, il più possibile, le loro sofferenze donandogli tutte le attenzioni e le cure di cui hanno bisogno, ma soprattutto regalando ogni giorno un gesto, una parola di conforto, un sorriso, le migliori medicine che possano esserci.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore