/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | venerdì 05 febbraio 2016, 09:02

Sanremo: sabato al teatro del Casinò lo spettacolo Cock, sul palco il vincitore del premio UBU Fabrizio Falco

La pièce di Mike Bartlett presenta uno sguardo candido e scanzonato sulla sessualità di un uomo e sulle difficoltà che emergono quando questi improvvisamente si rende conto di dover affrontare una scelta.

La stagione 2015/2016 “Il Rosso e il Nero” del Teatro del Casinò di Sanremo, curata dalla Coop. CMC, propone sabato 6 febbraio un “fuoriprogramma”, a suggello di uno straordinario successo raccolto dagli spettacoli proposti a gennaio. Alle ore 21 va in scena alla casa da gioco sanremese "Cock", atto unico del drammaturgo inglese Mike Bartlett, prodotto dalla stessa CMC insieme a Piefrancesco Pisani. 

Si tratta di una storia spiazzante ed attualissima che vede protagonista il giovane attore Fabrizio Falco, insieme a Sara Putignano, Enrico Di Troia e Jacopo Venturiero (volto noto anche del piccolo schermo per aver interpretato il personaggio di Adam nella serie tv "CentoVetrine"), diretti da Silvio Peroni.

"Gli spettatori avranno l'occasione di vedere in scena Fabrizio Falco, vincitore del Premio UBU per il teatro 2015 come migliore attore teatrale under 35. Il Premio Ubu – l’unico realizzato completamente in forma di referendum, da 38 anni – è decretato dai voti di una giuria di 54 referendari, tra critici e studiosi teatrali, ed è storicamente un riconoscimento dallo sguardo lungo, che cerca di individuare non solo il meglio che c’è, ma quello che verrà, aprendosi alle nuove prospettive. Lo stesso Falco era già stato insignito alla Mostra del Cinema di Venezia del 2012 con il Premio Marcello Mastroianni come giovane attore emergente per l'interpretazione nella pellicola «Bella addormentata» di Marco Bellocchio" - sottolineano gli organizzatori.

"La pièce di Mike Bartlett presenta uno sguardo candido e scanzonato sulla sessualità di un uomo e sulle difficoltà che emergono quando questi improvvisamente si rende conto di dover affrontare una scelta. "Cock" esamina la natura ambivalente delle emozioni, dei sentimenti, delle relazioni, e il conflitto fondamentale tra naturalità e possibilità di scelta. Spogliando la scena di qualsiasi elemento descrittivo, la regia si concentra sul dialogo incalzante e provocatorio dei personaggi, mettendo in luce questioni e conflitti sociali, di classe, di genere e tra diverse generazioni. - proseguono - Quello che interessa non è la tormentata bisessualità che fa da sfondo al dramma, quanto l'indecisione paralizzante che deriva dal non sapere chi si è veramente John, quasi trent’anni nonostante abbia una relazione e conviva con un uomo, conosce e si innamora di una donna della sua età, separata e maestra elementare. Confessa al suo compagno la sua avventura e si ritrova improvvisamente diviso tra il desiderio di realizzare una famiglia con la nuova amante e quello di mantenere la vita agiata e sicura che condivide con il compagno, un broker di successo più grande di lui di dieci anni".

 "Sull’incapacità di scelta di John si concentra tutta la pièce; non è tanto l’indecisione sull’identità sessuale a mettere in crisi John, quanto il dover scegliere tra due diversi stili di vita. In una significativa scena finale i tre personaggi si confrontano in un educato ma provocatorio scontro di battute; a sostegno del figlio interviene anche il padre del compagno di John: i quattro si aspettano che John dichiari definitivamente la sua scelta. Lei preme affinché John decida di condividere i sogni di una famiglia e di una vita semplice insieme. Il padre del suo compagno sostiene invece che non è possibile cambiare la propria natura sessuale e che il destino di John è con suo figlio. John non compie una vera e propria scelta risolutiva, ma rimane con il suo compagno che rappresenta per lui la sicurezza sociale ed economica. Produzione e distribuzione: Pierfrancesco Pisani e Nidodiragno/Cooperativa CMC, in collaborazione con Infinito srl"

"Biglietti a 10 euro. La biglietteria aprirà al teatro del Casinò sabato 6 febbraio un'ora prima dello spettacolo" - ricordano gli organizzatori.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore