/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

EVENTI | lunedì 15 febbraio 2016, 13:33

Sanremo: golf 'Degli Ulivi' e Olio Roi di Badalucco per la produzione di una eccellenza della città dei fiori

Dalle 1.800 piante dello storico circolo matuziano sono state prodotte 6.000 bottiglie di olio di grande qualità, con un packaging accattivante e che verrà distribuito in Europa e nel Mondo.

E’ stato presentato quest’oggi, al circolo golf ‘Degli Ulivi’ di Sanremo, un nuovo prodotto legato allo storico circolo matuziano, ed alle piante dalle quali prende il nome.

La collaborazione tra il ‘Golf’ e l’azienda ‘Roi’ di Badalucco, ha portato alla produzione di un olio che deriva dalle olive presenti sulle 1.800 piante e 36 ettari che insistono sui ‘green’. Piante avevano bisogno di una importante manutenzione. Dal 2014 è partito l’accordo con la ditta ‘Roi’ per la manutenzione degli olivi, che viene fatta in modo totalmente biologico. Quest’anno è arrivata una buona stagione di raccolta delle olive (dopo quella pessima del 2014), che ha portato la produzione di 6.000 bottiglie da mezzo litro di ‘Cru Golf’, un olio di grande qualità che non andrà sul mercato, ma che verrà proposto nei vari golf club del Nord Europa, per promozionare la struttura sanremese, particolarmente ambita da molti giocatori nei mesi invernali, quando è più difficile svolgere l’attività per il clima che, invece, a Sanremo è decisamente più mite.

Alla presentazione del prodotto il presidente del Golf Club ‘Degli Ulivi’, Silvio Maiga (insieme al Direttore Vittorio Bersotti), ed il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, che ha esaltato questa importante iniziativa: “Dobbiamo ringraziare due persone, che ci hanno consentito di arrivare fino qui: Federico Crespi e Mauro Giancaterino che, tra il 2013 ed il 2014, queste piccole ma grandi sinergie trovassero spazio. Arriviamo da una settimana in cui abbiamo provato a promuovere tutte le nostre eccellenze. Ed anche in questo caso siamo qui per promuovere un nostro prodotto, perché abbiamo notato che, a chi andava via da questo circolo, mancava qualcosa. I carciofi, piuttosto che una bottiglia d’olio. E questo è un esempio. Senza dimenticare che abbiamo abbattuto totalmente il costo della manutenzione, portando a casa anche un importante prodotto di marketing. Siamo di fronte ad un prodotto che si presenta in modo prestigioso e che può fornire una promozione importante per il circolo e per tutta la città. Si parla da molto tempo di idee di questo genere ed oggi siamo di fronte ad un fatto concreto e, per questo, mi complimento con chi ci ha lavorato”.

Il titolare dell’azienda coinvolta, Franco Roi, è ovviamente orgoglioso del prodotto: “Teniamo a battesimo un qualcosa di importante. Quello di un ‘bambino’ nato dopo 3 anni di gestazione. Quando me ne hanno parlato, mi è subito brillata l’idea di un prodotto del nostro territorio e portarlo in giro, abbinando la sua bontà alla bellezza del nostro territorio e, in questo caso particolare, del golf. Speriamo di portare questo prodotto nei più importanti campi golf del Mondo, in particolare nel Nord Europa e negli Stati Uniti. Vogliamo far capire la bontà dell’olio, anche in funzione del ‘microclima’ che abbraccia il campo golf sanremese, evidenziandone le peculiarità del ‘green’ ma anche le qualità del clima matuziano. Abbiamo anche curato la qualità del packaging, con uno stemma in rilievo ed una custodia in legno che richiama il campo golf. Ma non dobbiamo mai dimenticare la cura delle piante che, in passato non erano ben tenuti. Dando la raccolta a persone diverse non portava ad un progetto vero mentre, in questo modo si può curare con maggiore attenzione sia la raccolta che la potatura delle piante. Il lavoro è curata dalla cooperativa ‘Goccia’ di Imperia, nella quale operano persone con problemi di diverso genere, tra cui rifugiati politici ed ex detenuti, che trovano quindi uno sbocco lavorativo importante. In questo, quindi, c’è anche un importante aspetto sociale perché, insieme ad un prodotto di eccellenza della nostra terrà, uniamo la promozione del territorio ed una funzione sociale. In questo modo cominciamo ad unire le forze della nostra zona, per farla conoscere in tutto il Mondo. Per farvi capire l’importanza di questo prodotto, posso dire solo di aver accennato ad alcuni commercianti della Scandinavia e della Germania. E, questi sono già pronti a far entrare il prodotto ad Oslo e Stoccolma ma anche nei migliori campi golf della Germania”.

Un prodotto, il ‘Cru Golf’, che diventa quindi un nuovo prodotto di eccellenza della città dei fiori che da ulteriore lustro a Sanremo ed al circolo matuziano, dove nel 2015 hanno circolato ben 30mila giocatori, un numero di poco inferiore a solo due o tre circoli sul Lago di Garda, ma nettamente superiore a tutti gli altri circoli italiani e non solo. Da evidenziare che il Golf Degli Ulivi sta sostituendo, man mano, delle piante con ulivi, rigorosamente della cultivar ‘taggiasca’.

La Roi gestirà le 6.000 bottiglie di olio, visto che ha curato totalmente la produzione. Il ‘Golf’ sanremese risparmierà la totale manutenzione delle piante ed avrà anche una percentuale di vendita sulle bottiglie che verranno acquistate dai giocatori del circolo matuziano. La singola bottiglia verrà venduta a 11 euro, mentre le club house potranno venderle a prezzi superiori, intorno ai 20/22 euro, compreso il packaging. La stessa iniziativa verrà svolta dalla ‘Roi’ anche al campo golf di Garlenda.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore